Giovedì 20 Gennaio 2022

La ricetta della Muffoletta, la pagnotta della tradizione siciliana

  • 03/11/2021 - 10:18
  • Ricette
  • Alessia Maranzano
https://www.orogastronomico.it/immagini_news/03-11-2021/ricetta-muffoletta-pagnotta-tradizione-siciliana-600.jpg

PALERMO. La muffoletta è il piatto della tradizione per la Festa dei Morti. Schietta o maritata, a colazione o a pranzo, la muffoletta, una pagnotta fragrante di grano tenero, non può mancare sulla tavola dei siciliani.

Le festività siciliane sono sempre accompagnate da gustose ricette, tramandate di generazione in generazione, per mantenere viva ogni anno la tradizione culinaria. Il 2 novembre, in occasione della Commemorazione dei Defunti, si consumano sia piatti salati, come la muffoletta, sia dolci, come i ‘pupi ri zuccaro’.

La tradizione della muffoletta affonda le sue radici nel passato quando le famiglie si recavano al cimitero, che si trovava lontano dal centro abitato, per commemorare i propri defunti. Questo comportava un viaggio lungo e le famiglie non riuscivano a tornare indietro per il pranzo. Così, allestivano dei veri e propri banchetti all’interno del cimitero portando da casa piatti veloci da preparare e facili da trasportare.

In questo modo, si condivideva il momento del pasto con i propri cari defunti e si accorciavano le distanze con loro. Questa usanza, oggi, è scomparsa ma i palermitani non rinunciano alla muffoletta, oggi entrata a pieno titolo nei piatti della tradizione siciliana. C’è chi preferisce mangiarla per colazione, al posto del latte, o a pranzo, prima dei dolci. La muffoletta si può gustare ‘schietta’, con olio d’oliva, sale, pepe, sarde salate e caciocavallo, o ‘maritata’, condita con la ricotta di pecora.

Ricetta della muffoletta per quattro persone

Ingredienti

• 4 muffolette
• Olio extra vergine d’oliva
• 100 grammi di filetti di acciuga sott’olio
• origano, sale, pepe e aceto
• ricotta o scaglie di caciocavallo a piacere

Procedimento

Versare l’olio extravergine d’oliva, possibilmente nuovo, e condire con origano, sale, pepe e aceto. Tagliare la muffoletta a metà, capovolgere la parte inferiore nel condimento preparato per inzupparlo, ultimare con i filetti di acciuga, a seconda dei gusti si può aggiungere la ricotta o le scaglie di caciocavallo.
Chiudere con l’altra metà, schiacciare la muffuletta per fare aderire bene il condimento!

Foto Carmen Bilotta 

Or use your account on Blog

Error message here!

Hide Error message here!

Forgot your password?

Or register your new account on Blog

Error message here!

Error message here!

Hide Error message here!

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link to create a new password.

Error message here!

Back to log-in

Close