Più leggero il carrello degli italiani nel 2022 – Il report di Coldiretti 0

L’analisi di Coldiretti parla chiaro: nel 2022 gli italiani hanno acquistato il 3% in meno di prodotti alimentari. I dati Istat relativi al commercio al dettaglio nel primo semestre 2022 fanno registrare per il sesto mese consecutivo dell’anno corrente, una netta diminuzione delle quantità di beni alimentari acquistati.

Aumento record: rispetto al 2021 +9,6%

Gianluca Boeri, Presidente di Coldiretti Liguria, e Bruno Rivarossa, Delegato Confederale sostengono che la causa per cui i liguri e, in generale, gli italiani tutti, sono costretti a spendere di più per acquistare meno prodotti è ravvisabile nell’ingente aumento dei prezzi che, per effetto del mix esplosivo legato all’aumento dei costi energetici e al concomitante taglio dei raccolti dovuto dell’emergenza climatica.

Olio e Burro sempre più cari per gli italiani

La categoria che, con un aggravio di 0,59 miliardi, ha visto correre maggiormente i prezzi nei primi sei mesi del 2022 è quella in cui rientrano l’olio, il burro e i grassi in generale. Un dato che va certamente monitorato, ma che, soprattutto in una situazione come quella attuale, deve anche far riflettere sul consumo di olio, fiore all’occhiello del Bel paese, da sempre votato alla produzione di olio.

La siccità colpisce l’intera filiera

Oltre ai rincari per le famiglie, l’aumento dei costi e la siccità colpiscono duramente anche l’intera filiera agroalimentare italiana. Il Presidente di Coldiretti Liguria sottilinea come a farne maggiormente le spese sono le campagne e l’agricoltura con aumenti dei costi che vanno dal +170% dei concimi al +90% dei mangimi, fino ad arrivare a un +129% per il gasolio. Qui, infatti, secondo i dati, l’11% delle aziende versa in una situazione tanto critica da portare alla cessazione dell’attività, mentre il 30% si trova costretta a lavorare in una condizione di reddito negativo.

Articolo precedenteProssimo articolo
Praticante avvocato. Laureata in Giurisprudenza nel 2019. Ha collaborato con testate giornalistiche locali. Ama la fotografia, la moda, i viaggi, la lettura, il design e la comunicazione. Da sempre attratta dal mondo dei social network, gestisce un blog che si occupa anche di cucina senza glutine; svolge attività di micro-influencer come creatrice di contenuti. Ha studiato canto e teoria musicale e lavora come cantante e attrice. Amante della buona cucina e della convivialità, crede che il "cuoco sia un artista che lavora su tutti i sensi: gusto, olfatto, vista, tatto e persino udito".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks