Itinerari di gusto

Art Food&Wine all’Enosteria Sicula, un percorso degustativo con la mostra di Virticchio

Art Food&Wine all'Enosteria Sicula

PALERMO. Art Food&Wine all’Enosteria Sicula. Arte, cibo e vino si incontrano per dare vita a un affascinante viaggio tra i profumi e i sapori delle specialità enogastronomiche siciliane e i dipinti di Virticchio. Una percorso multisensoriale in cui si potranno degustare i piatti raffinati firmati dall’Ambasciatore del gusto, lo chef Gioacchino Sensale ammirando la mostra.

Gioacchino Sensale

Il format sarà un elogio al made in Sicily, ai suoi prodotti gastronomici di qualità e alle cantine vitivinicole. I vini, infatti, sono selezionati da Marcello Malta, degustatore ufficiale Ais Sicilia, e da Livia Ricevuto, sommelier Ais e responsabile di sala che ne racconteranno le note degustative. Ideatori di questa iniziativa, i titolari dell’Enosteria: Massimo Rallo, Danilo Ciulla e Piero Scelfo.

Marcello Malta

Art Food&Wine all’Enosteria Sicula: un percorso che mette insieme i colori e i sapori della Sicilia

L’appuntamento “Art Food&Wine” è il 28 dicembre alle ore 20.00 presso l’Enosteria Sicula – dalla terra alla tavola, in Via Torrearsa, 3 per celebrare le tinte forti di una realtà palermitana, e non solo. Nei quadri la rappresentazione di una sicilianità carica di colori e di fascino che, attraverso forti cromie, narra le vivide atmosfere della Sicilia.

“Virticchio, allegorie di colori” nasce dall’incontro tra la fotografia di strada, che cristallizza i momenti più intensi e suggestivi di una quotidianità per nulla scontata, e la pittura, che attraverso l’uso di colori a tinte forti rende quasi farseschi se non addirittura burleschi i soggetti rappresentati.

“Attraverso questo percorso – spiegano i tre imprenditori – vogliamo far conoscere ai commensali un nuovo modo di vivere l’arte nella sua poliedricità, mostrando una Sicilia a tutto tondo”.

Virticchio, nome mutuato dalla tradizione pupara palermitana, è un progetto artistico che, partendo dalla raffigurazione fotografica di scorci tipici e momenti caratteristici delle attività umane siciliane, fornisce, attraverso la trasposizione pittorica, una trasfigurazione della realtà che appare volutamente incerta, sfocata nei particolari, ma che viene amplificata dall’immaginazione e dalla fantasia dell’osservatore.

"/

Il menù degustazione

 

Amuse Bouche

Bignè al nero di seppia, ripieno con tartare di scampi e mandarino

Spumante Brut Rosè 2014 Terrazze dell’Etna (36 mesi)

******

Antipasto

Carciofo spinoso di Menfi alla “villanedda” con finduta di caciocavallo palermitano DOP, salsa rossa all’acciuga e “muddica atturrata” 

Polpo alla plancia, spuma di sparacello e caprino affumicato

Catarratto “Vigna di Mandranova” 2016 Alessandro di Camporeale

******

Primi piatti

Bottoni ripieni di orata con salsa di conchigliacei gocce di aglio, olio, peperoncino e prezzemolo

Memorie 2013 Fondo Antico

******

Secondi piatti

Baccalà in olio cottura con borraggini, porri fondenti  e spugna al nero di seppia

Etna Rosso Doc 2016 Benanti

******

Pre-dessert

Cachi e yogurt caramellato

Dessert

Cremoso alla mandorla Tuono di Avola con limone, frolla integrale del pastificio Mogavero e gel di mandarino

Capofaro Malvasia 2017 Tasca D’Almerita

"/

Per info e partecipazione: Enosteria Sicula. Via Torrearsa, 3. Palermo

Tel. +39 339.4531471

Condividi su:

Leave a Response

3 × 5 =