Enoteca Regionale di Alcamo, va in scena il futuro della Sicilia 0

ALCAMO (TP). Continua il ciclo di incontri e degustazioni promossi dall’Enoteca Regionale di Alcamo, focus sulla sostenibilità con professionisti ed esperti del settore enologico. Tra i presenti Riccardo Cotarella, Patricia Tòth, Josè Rallo, Leonardo Taschetta, Alberto Tasca e il giornalista Nino Amadore de Il Sole 24 Ore.

Enoteca Regionale fra iniziative, corsi formativi e degustazioni

Obiettivo: favorire la conoscenza delle diverse espressioni e peculiarità di un territorio ad alta vocazione vitivinicola. E sensibilizzare consumatori e winelover sul valore della sostenibilità come scelta identitaria del sistema vino in Sicilia. Oltre che di un’educazione al bere sempre più informato e consapevole.  

Pensare al futuro della viticoltura

Significa oggi sviluppare, sempre di più, temi legati alla sostenibilità del vino, preservando le risorse naturali per le generazioni future e ricercando i migliori metodi per ottenere il minor impatto possibile sull’ambiente. 

«L’Enoteca Regionale del Castello di Alcamo appartiene a tutto il sistema vino della Sicilia. È un luogo a servizio delle aziende, degli operatori, dei professionisti del mondo del vino. È una funzione a cui teniamo molto – sottolinea Maria Possente, presidente dell’Enoteca Regionale e imprenditrice vitivinicola – perché vogliamo essere una dimora accogliente e aperta».

«Questo nuovo ciclo di incontri e testimonianze, di altissimo valore per la qualità dei relatori coinvolti, si inquadra proprio su questo asset di sviluppo aggregativo. Sostenibilità, enoturismo e valorizzazione culturale delle produzioni vitivinicole della Sicilia sono convergenti e concorrono a definire il futuro di un pezzo importante del sistema turistico dei nostri territori e delle nostre comunità».

Diversi i tavoli tematici in programma mercoledì 29 giugno, moderati dalla storica firma de Il Sole 24 Ore Nino Amadore, ai quali interverranno ospiti di rilievo del panorama enologico italiano.

Si inizierà alle 15.30 con La sostenibilità nella filiera vitivinicola che approfondirà anche il ruolo di VIVA in Italia e SOStain in Sicilia. Alle 16.30 il secondo appuntamento con La sostenibilità in vigna, dove si metterà a fuoco il ruolo dell’agronomo, le best practices ed i benefici di una gestione adeguata per il suolo e la pianta; subito dopo si proseguirà con La sostenibilità in cantina che vedrà la partecipazione del Presidente Nazionale Assoenologi Riccardo Cotarella, per concludere con La sostenibilità sul mercato.

Un’importante occasione di confronto a cui parteciperanno i produttori del mondo del vino di qualità e il patron di Prezzemolo & Vitale; oggi punto di riferimento per i consumatori responsabili alla costante ricerca di più informazioni dettagliate sulla filiera produttiva.

Per partecipare è necessario registrarsi entro lunedì 27 giugno inviando una e-mail a segreteria@justsicily.net.

Articolo precedenteProssimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks