Cartoccio siciliano fritto, la ricetta originale 0

La colazione è un pasto importante. In Sicilia c’è una grande varietà di pezzi di rosticceria salati e dolci da gustare. Tra questi ultimi ci sono i cartocci siciliani, che sono tra i più amati e golosi! Una sofficissima pasta che viene fritta e poi farcita con una deliziosa crema di ricotta. Una volta farciti, inoltre, vengono cosparsi con zucchero semolato. Davvero un’esplosione di sapori, provare per credere!

Ingredienti

  • Farina 00 500g
  • Latte intero tiepido 250 ml
  • Strutto 50g
  • Zucchero 50g
  • Sale fino 8g
  • Lievito di birra secco 3g
  • Uova medio 1
  • Olio di semi di arachide 1,5 l
  • Ricotta di pecora asciutta 400g
  • Zucchero 200g
  • Gocce di cioccolato 80g

Preparazione

Per preparare i cartocci siciliani iniziate dal ripieno che dovrà riposare in frigorifero circa 4h.

  1. Scolate la ricotta per eliminare l’acqua in eccesso, poi setacciatela in un colino a maglie strette, schiacciate la ricotta con un mestolo in modo da eliminare tutti i grumi e ottenere una crema morbida poi aggiungete lo zucchero.
  2.  Mescolate bene aiutandovi con un mestolo fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete le gocce di cioccolato solo alla fine, altrimenti si scioglieranno nel composto.
  3. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per 4 ore.
  4. Ora preparate l’impasto: in una ciotola capiente mettete la farina setacciata insieme allo zucchero, aggiungete l’uovo intero e sbattete leggermente con una forchetta.
  5. Sciogliete il lievito di birra secco (in alternativa potete utilizzare 12 g di lievito di birra fresco) in 125 ml di latte tiepido. Aggiungete anche questo all’impasto.
  6. Sciogliete lo strutto a bagnomaria o nel microonde e sciogliete anche il sale nei restanti 125 ml latte . Poi aggiungete il sale col latte e per ultimo lo strutto sciolto. Impastate tutto con una forchetta e, se occorre, aggiungete la farina.
  7. Quando l’impasto sarà più compatto trasferitelo su una spianatoia e continuate ad impastarlo con le mani fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. Ci vorranno circa 15 minuti.
  8. Ponete l’impasto in una ciotola e copritelo con la pellicola 12, lasciate lievitare in forno spento con la luce accesa per circa 2 h
  9. Ora prendete un vassoio, ricopritelo con un foglio di carta da forno e spennellate con l’olio la carta da forno e  prendete il tradizionale cannello per cannoli.
  10. Trascorso questo tempo dividete l’impasto in pezzetti da circa 70 g l’uno e formate con le mani un cordoncino di 30 cm di lunghezza
  11. Prendete il cordoncino e arrotolatelo sul cannello sovrapponendo le estremità in modo da fissare la pasta. Quando attorcigliate il cordoncino intorno al cannello non dovrete tirare l’impasto, ma girarlo attorno al cannello con delicatezza e avendo l’accortezza di lasciare mezzo cm di spazio da una parte e dall’altra; durante la fase di lievitazione il cartoccio coprirà anche quello spazio.
  12. Ponete i cartocci sul vassoio foderato di carta forno e spennellato con l’olio. Coprite con la pellicola trasparente i cartocci e lasciateli lievitare ancora per circa 1 ora sempre in forno spento con la luce accesa.
  13. Trascorso questo tempo i cartocci avranno aumentato il loro volume . Ora procedete con la frittura. Ponete l’olio di semi in una pentola alta del diametro di 22 cm e riscaldatelo (servirà circa 1 litro e mezzo di olio), è importante che la temperatura dell’olio non superi i 170°.
  14. Friggete i cartocci, immergendoli nella pentola con una pinza e rigirandoli spesso, toglieteli quando saranno bruni. Per ciascun cartoccio saranno sufficienti 6-7 minuti di cottura. Metteteli su un foglio di carta assorbente e lasciateli intiepidire; estraete i cannelli facendoli ruotare leggermente.
  15. Prendete il ripieno di ricotta e incorporate ora le gocce di cioccolato. Trasferite il composto in una sac-à-poche munita di bocchetta stellata.
  16. Farcite i cartocci e passateli nello zucchero semolato per renderli ancora più gustosi. I vostri cartocci siciliani sono ora pronti per essere gustati.
Articolo precedenteProssimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks