Venerdì 03 Dicembre 2021

Assovini Sicilia al Vinitaly Special Edition 2021, dal 17 al 19 ottobre a Verona

  • 14/10/2021 - 11:56
  • Wine&beer
  • Alessia Maranzano
https://www.orogastronomico.it/immagini_news/14-10-2021/assovini-sicilia-vinitaly-special-edition-2021-ottobre-verona-600.jpg

VERONA. L’edizione speciale 2021 del Vinitaly si terrà a Verona dal 17 al 19 ottobre all’interno dell'area fieristica, dedicata esclusivamente agli operatori del settore, con l’obiettivo di rilanciare l’economia legata al vino. Dieci produttori e soci di Assovini Sicilia saranno presenti all’interno del Padiglione Sicilia per promuovere il vino siciliano a 200 buyer internazionali.

Vinitaly Special Edition 2021 è la fiera internazionale della ripartenza dove saranno presenti oltre 400 espositori, che rappresentano le migliori aziende italiane, per dimensioni e qualità. Inoltre, ci saranno anche 200 buyer qualificati provenienti da tutte le parti del mondo, dal Nord America, storicamente il miglior acquirente del vino italiano, alla Cina.

Assovini Sicilia, l’associazione di vitivinicoltori siciliani che riunisce oltre 91 aziende vitivinicole con l’obiettivo di promuovere il vino siciliano di qualità nel mondo, sarà presente al Padiglione Sicilia (Padiglione 4, B7-C7) con dieci produttori: Cantine Fina, Cva Canicattì, Caruso&Minini, La Giasira, Casa Grazia, Fazio, Terre di Giurfo, Alessandro di Camporeale, Donnafugata e Baglio di Pianetto.

“Questa edizione rappresenta il primo vero test per la ripartenza delle fiere in presenza, afferma il presidente di Assovini Sicilia, Laurent de la Gatinais. Vinitaly è sempre stato al fianco dei produttori. Il format scelto, nell’ottica del business e della professionalità, mi sembra sia la scelta giusta a supporto di una ripresa commerciale”, continua il presidente di Assovini Sicilia.

La Special Edition di ottobre ha l’obiettivo di riunire istituzioni, associazioni di filiera e aziende, coinvolgendole in un progetto di sistema che rappresenta il primo evento business del 2021 dedicato al settore vitivinicolo.

“Siamo molto ottimisti per questa edizione di Vinitaly Special Edition 2021 in quanto il nuovo format, dal punto di vista lavorativo, risulta essere molto stimolante essendo improntato esclusivamente sul B2B - commenta Andrea Artusio, marketing ed export manager di Caruso&Minini, azienda vitivinicola di Marsala. Con la nostra partecipazione alla collettiva di Assovini, il messaggio chevogliamo lanciare è quello di una Sicilia unita e pronta a ripartire facendo squadra più di prima”.

La manifestazione riparte da un nuovo format che ha tre principali caratteristiche: edizione in presenza in uno spazio delimitato, controllato e sicuro; caratterizzazione esclusivamente professionale dell’evento, con ingresso riservato agli operatori del comparto; l’internazionalità, grazie alla presenza di buyers dall’estero.

Per Maria Grazia Di Francesco, titolare dell’azienda Casa Grazia di Gela, “in questo momento storico, il nuovo format ci consente di dialogare direttamente con gli operatori del settore, pur riconoscendo l’importanza del pubblico e del consumatore finale. Vogliamo condividere l’idea di una Sicilia unita, pronta a rimboccarsi le maniche e lavorare, una Sicilia piena di valori, capace di fare sacrifici”.

“Riteniamo il format scelto quest’anno una valida opportunità per le aziende di incontrare clienti, buyer e agenti che non è stato possibile raggiungere nell’ultimo anno”- commenta Teresa Gasbarro de La Giasira, azienda vinicola bio a Rosolini, in provincia di Siracusa. “Per noi è importante raccontare un angolo di Sicilia vinicola ancora non molto conosciuto dal punto di vista vinicolo”.

La Special Edition 2021 è il primo appuntamento di una vera e propria roadmap che vuole accompagnare e rappresentare il vino made in Italy nel mondo. Numerosi gli eventi programmati fino al 2022. Vinitaly Russia a Mosca (23 marzo) e San Pietroburgo (25 marzo) mentre ad aprile si vola in Cina, a Chengdu (3-6 aprile). Sempre in Cina, a Shenzhen, va in scena a giugno (8-10) per la seconda edizione in presenza di Wine To Asia.

Nello stesso mese, ricco calendario anche a Verona con Vinitaly Design international packaging competition (11 giugno), Vinitaly 5 Star Wines The book (16-18 giugno), OperaWine (19-20 giugno), dove degustare il meglio della produzione vitivinicola italiana selezionata da Wine Spectator, per finire con i corsi della Vinitaly International Academy (21-24 giugno). A settembre, Vinitaly sarà a Pechino (13-17) e poi in Brasile, per Wine South America (22-24).

Chiude il cerchio nel 2022 la 54ª edizione di Vinitaly a Verona (10-13 aprile). 

Or use your account on Blog

Error message here!

Hide Error message here!

Forgot your password?

Or register your new account on Blog

Error message here!

Error message here!

Hide Error message here!

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link to create a new password.

Error message here!

Back to log-in

Close