“Costanza Challenge”, a Villa Costanza approda il format che “sfida” il vino 0

PALERMO. Quei mattacchioni di Villa Costanza, come se non bastasse, se ne sono inventata un’altra. Fucina inesauribile di idee, di iniziative, ma soprattutto foriero portatore della filosofia del sano e della filiera corta, Marco Durastanti, il patron del noto ristorante pizzeria alle pendici di Monte Pellegrino, assieme alla sorella Costanza, ha ideato “Costanza Challenge”, un format di cene-degustazioni a cadenza bi-settimanale. Saranno sei gli appuntamenti ogni quattordici giorni a partire dal prossimo giovedì 7 febbraio e fino a giovedì 18 aprile.

Tutto nasce per gioco

«L’idea mi è nata perché con i miei colleghi sommelier – dice Marco – spesso degustiamo il vino giocando a nascondere dentro una sacca la bottiglia, cercando di dare sfogo alla memoria olfattiva e gustativa, provando ad indovinare vitigni, annata e zona di provenienza. Ecco, vorrei che la gente cominciasse a sforzarsi di usare olfatto e gusto, sensi ormai spesso dimenticati».

Menù vario, etichette a tema

Il format sarà questo: menù degustazione sempre diverso, composto da assaggi vari di antipasti, primi, secondi e pizze gourmet. Quattro diverse etichette di vini: tre saranno tutte a “tema” e accompagneranno il pasto; l’ultima, sul finale, sarà un passito di Pantelleria, una Malvasia passita o un Marsala dolce, e saranno in abbinamento al dessert. Tutto rigorosamente “made in Sicily”.

“Indovino il vino”

Al termine della degustazione delle prime tre portate su cui saranno espressi solo giudizi edonistici – e qui viene il bello – verrà proposta una singolare enosfida con una quinta bottiglia, bendata fino alla capsula da una sacca, in modo tale da celarne etichetta e ulteriori informazioni. Durante l’assaggio “misterioso” seguirà un breve quiz, da compilare su foglio nominale, sulle principali caratteristiche del vino.

Questi i parametri che saranno oggetto di domanda:

  • Vitigno o vitigni                         (1 punto)
  • Titolo alcolometrico               (1 punto)
  • Annata                                            (2 punti)
  • Nome cantina                             (3 punti)

La giuria si riserva, in pieno stile Alessandro Borghese in “4 Ristoranti”, di attribuire o meno un ulteriore punto come giudizio finale su eventuali ulteriori elementi indovinati, che potrebbe, dunque, confermare o sovvertire l’esito aritmetico del quiz. Come, ad esempio, l’indovinare il “nome” del vino oltre alla cantina di produzione o altre chicche di natura culturale. Al vincitore di “Costanza Challenge” andrà in regalo la stessa bottiglia oggetto della sfida alla cieca.

Due appuntamenti al mese

Start giovedì 7 febbraio, dicevamo. Si parte subito con un territorio oggi super vocato alla viticultura, da cui nasce una grandissima realtà degli ultimi anni: l’Etna. Saranno tre vini bianchi di questo territorio, infatti, ad accompagnare al pasto i commensali, i quali avranno occasione, quindi, di scaldare i motori, di chiacchierare, tra loro stessi o coi giudici, e di cominciare la volata finale verso la bottiglia misteriosa.

Questi i vini e le preparazioni in degustazione:
Etna Bianco “Mofete” Palmento Costanzo 2017 abbinato a crema di ceci e cozze fritte. “Ciuri” Terrazze dell’Etna 2016 abbinato a pizza gourmet stracciatella di bufala di Ragusa azienda Bubalus, broccoletto dell’orto di Ciaculli di Villa Costanza e bottarga di tonno. Etna Bianco Benanti 2016 abbinato ad involtino di pesce spatola con crema di mela e mandorle di Alia. Il vino misterioso, invece, sarà abbinato ad una pizza Cinisara Slow.

«Costanza Challenge è una sfida rivolta a tutti – conclude Marco Durastantisommelier, wine-lovers e semplici amanti della buona cucina o del buon vino. Sarà solo un divertimento genuino e simpatico tra gente che ama bere e mangiare».

Sei pronto? Se ami la tavola e la convivialità che essa genera, se ami metterti in gioco tra amici, il divertimento ti sta bussando alla porta.
Trenta i posti al massimo disponibili per ognuna delle sei cene in programma, tutte sempre arricchite da un tema differente. Consulta la pagina Facebook “Villa Costanza Ristorante Pizzeria” e prenota per l’evento al numero 091547027.

Villa Costanza
Via Pietro Bonanno, 42 – Palermo

 

Articolo precedenteProssimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks