Cantine Aperte a Donnafugata: due giorni di visite, degustazioni e musica: il programma 0

Sarà un “Cantine Aperte” in grande stile quello che sabato 28 e domenica 29 maggio celebrerà a Donnafugata l’incontro tra il vino, la musica e la natura. Per il tradizionale appuntamento indetto dal Movimento Turismo del Vino, l’azienda siciliana aprirà tutte le sue Tenute con uno speciale programma dedicato all’accoglienza dei winelover.

Donnafugata, Cantine aperte

Dalle cantine storiche di Marsala, all’isola di Pantelleria, da Contessa Entellina, all’Etna e a Vittoria. Le esperienze proposte ai visitatori si svolgeranno in un’atmosfera immersiva: passeggiate en plein air, visite dei vigneti e delle cantine, degustazioni guidate.

Il programma

Con questa edizione di Cantine Aperte, si inaugura l’accoglienza presso la Tenuta di Contessa Entellina, là dove nasce Donnafugata. Qua è prevista l’apertura per la stagione estiva. Le degustazioni avranno luogo negli affascinanti ambienti della villa di famiglia.

In questo luogo ogni dettaglio racconta la personalità ed il gusto dei fondatori di Donnafugata, Giacomo e Gabriella, e dei figli José e Antonio. Da non perdere il Giardino della signora Gabriella, dove è possibile cogliere in pieno il valore del suo amore per la natura.

Una particolare novità saranno le degustazioni Music&Wine

I visitatori vivranno un’esperienza multisensoriale. Ogni vino sarà accompagnato da un brano musicale le cui note e andamento ritmico si abbinano alle sensazioni della degustazione.

In assaggio il nuovo bianco da uve Grillo “Passiperduti” e due vini icona. Il rosso Mille e una Notte ed il Ben Ryé Passito di Pantelleria; la musica sarà quella tratta da “Rebirth”, l’ultimo album del progetto Donnafugata Music&Wine con José Rallo voce solista.

“Un carnet ricco di opportunità che offriamo ai nostri appassionati winelover – spiega José Rallo, titolare con il fratello Antonio di Donnafugata – in ognuna delle nostre sedi.  C’è sempre qualcosa di unico e speciale da vivere: le cantine di Marsala per la straordinaria barriccaia sotterranea; la Tenuta di Vittoria, nella Terre del Barocco, per scoprire la poesia della natura siciliana e l’architettura sostenibile della cantina.

A Randazzo sull’Etna

Per conoscere la viticoltura di montagna, la flora e le sciare che rendono unico il paesaggio di questo territorio. E poi Pantelleria, un simbolo della viticoltura eroica, vissuta con una chiave tutta nuova, intima, in equilibrio con la natura”.

A Pantelleria

Donnafugata ospita il “Fight Gently” di Vanessa Villa, un retreat tutto al femminile, tra yoga e meditazione. Un viaggio di riconnessione con la natura, ispirato dalla natura estrema dell’isola e dal Ben Ryé frutto dell’armonia tra l’uomo e l’ambiente.

Tutti i partecipanti di Cantine Aperte avranno in omaggio il CD “Rebirth” con lo splendido libretto Music&Wine illustrato da Stefano Vitale, storico autore delle etichette Donnafugata.

Non mancheranno le degustazioni cibo-vino con varie formule. Quella del Brunch o #DonnafugataTime, con 4 vini e street-food; oppure un’esperienza gourmet più ricca che prevede l’assaggio di 5 vini in abbinamento ad altrettanti classici della cucina siciliana.

Tutte le degustazioni sono con posti limitati e acquistabili fino ad esaurimento su visit.donnafugta.it.

Articolo precedenteProssimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks