XXX Congresso della Federazione Italiana Cuochi, Catania capitale del “gusto” 0

CATANIA. Congresso Nazionale della Federazione Italiana Cuochi e Cibo Nostrum 2019: quest’anno Catania fa il pieno di “gusto” ospitando due eventi di grande prestigio nel panorama nazionale ed internazionale.

Il Congresso Nazionale della FIA si svolgerà dal 31 marzo al 2 aprile 2019 all’interno della rassegna “Cooking Fest – Salone dell’enogastronomia e delle tecnologie da cucina” presso il complesso fieristico delle Ciminiere e nei siti storici della città di Catania.

E’ la terza volta che il Congresso “sceglie” la Sicilia, la prima volta è stata nel 1979, la seconda nel 2002, ora dopo 17 anni la grande famiglia dei cuochi si riunisce nell’Isola.

LA FIC che conta 18.300 iscritti tra cuochi professionisti, chef patron, docenti e allievi degli Istituti Professionali Alberghieri, riunisce 93 associazioni provinciali e territoriali, 20 unioni regionali e più di 11 delegazioni estere.

Un evento che trasformerà la città etnea nella capitale del gusto, aprendo le porte non soltanto ai cuochi e agli addetti ai lavori ma anche al grande pubblico, con incontri, dibattiti, approfondimenti sui temi di enogastronomia, turismo, economia e sviluppo del territorio nel contesto euromediterraneo.

FIC, i dettagli dell’evento

Tutte le novità sui due eventi più attesi dell’anno sono stati svelati in una conferenza stampa lo scorso sabato 27 ottobre a Taormina, presso l’Hotel Villa Diodoro, alla presenza tra gli altri del presidente nazionale FIC, Rocco Cristiano Pozzulo, il presidente FIC Promotion, Seby Sorbello, del presidente dell’Unione Regionale Cuochi Siciliani, Domenico Privitera e dei presidenti e numerosi soci delle 9 Associazioni Provinciali dell’isola.

L’incontro è stato moderato dai giornalisti Gioacchino Bonsignore (direttore del Tg5 Gusto) e Antonio Iacona (responsabile nazionale Rivista “Il Cuoco”).

“Siamo già a lavoro da mesi – ha sottolineato il presidente Seby Sorbello – perché l’appuntamento nazionale riesca nel migliore dei modi, com’è sempre nello stile FIC.

Per questo ringraziamo sin d’ora tutti i protagonisti che stanno creando questo forte gioco di squadra, facendo comprendere quanto la cucina italiana appartenga a tutti e non solo ai cuochi”.

All’evento prenderanno parte oltre 2000 cuochi e gli incontri si terranno presso gli spazi più belli di Catania, dal Teatro Massimo dell’Opera, in cui si svolgerà una serata all’insegna della lirica, e della pasticceria d’autore ai Giardini di Villa Bellini.

Cibo Nostrum 2019 svelate tutte le novità dell’evento gourmet più atteso dell’anno

Svelati in conferenza stampa anche i nuovi ingredienti di una delle manifestazioni più prestigiose a marchio FIC: CIBO NOSTRUM, che quest’anno cambierà location e programma.

La grande festa della cucina italiana, giunta quest’anno alla sua ottava edizione si sposta da Taormina a Catania in una tre giorni di festa, formazione e solidarietà.

Cibo Nostrum, organizzato da Federazione Italiana Cuochi in collaborazione con Charming Italian Chef, Conpait e Le Soste di Ulisse, nasce dal desiderio di attribuire il giusto valore alle eccellenze agroalimentari italiane, attorno alle quali prende forma un ricco calendario di incontri e laboratori enogastronomici.

Presso i Giardini di Villa Bellini il 31 marzo 2019 sarà inaugurata l’edizione etnea di “Cibo Nostrum 2019”, la grande festa della cucina italiana che lo scorso anno a Taormina ha accolto 22 mila visitatori.

58.000 mila euro del ricavato sono andati in favore della Fondazione Limpe per la ricerca sul morbo di Parkinson e del Moige, per la campagna di sensibilizzazione sul cyberbullismo.

Tra fontane settecentesche, sculture e statue dedicate, viali storici immersi nel verde di Villa Bellini, si esibiranno centinaia di cuochi. Saranno 150 i presidi culinari d’assaggio e 50 le postazioni con le migliori realtà vitivinicole presenti.

“Da catanese, per me, è motivo di orgoglio che il Congresso e Cibo Nostrum vengano ospitati a Catania – ha affermato Seby Sorbello – perché attraverso di essi vivrà la Sicilia, una terra che vuole progredire insieme ai cuochi”.

Articolo precedenteProssimo articolo
Una giornalista di “vecchia” generazione visto come corono i tempi! Germana Bevilacqua è una giornalista professionista palermitana, si è formata nella carta stampata a cui si è dedicata per circa 20 anni. Inizia a scrivere e collaborare con varie testate ragionali all’indomani del diploma, spinta dalla passione per questo mestiere e dal sogno di entrare in una redazione. Nel 2001 a soli 25 anni entra a far parte della redazione catanese del Quotidiano di Sicilia nel ruolo di operatore redazionale, una mansione che le permette di scoprire come “si fa” un giornale cartaceo dalla realizzazione degli articoli, alla correzione delle bozze, all’impaginazione fino alla rotativa. Nel 2014 ritorna a Palermo, la città da cui non si è mai veramente staccata, e per due anni collabora con un mensile siciliano che si occupa di agricoltura professionale. Nel 2016 inizia la sua esperienza con l’editoria on line, dapprima sul sito Blog.it dove si occupa dell’informazione generalista per poi approdare alla direzione di Sicilianews24, una testata on line regionale presente sul territorio dal 2009. La sua nuova avventura riguarda adesso il mondo del food a fianco di Federica Terrana e di tutto il team di Orogastronomico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks