Cena stellata al ‘Ngonia Bay, Giuseppe Raciti incanta il Giardino d’inverno 0

MESSINA. Successo per la prima cena stellata nel Ristorante “Giardino d’Inverno” di Ngonia Bay. Tutto perfetto, a cominciare dalla location da sogno, di fronte al mare delle Eolie, incastonata nella splendida cornice naturale della Ngonia del Tono di Milazzo.Oggi il Boutique Hotel con ristorante gourmet e Sicilian Bar della famiglia Calabrese è un punto di riferimento per tanti appassionati foodlover che vanno alla ricerca della raffinata accoglienza siciliana che si fonde con la passione per il buon cibo e l’ospitalità. L’Hotel sorge nell’edificio di nuovissima costruzione a ridosso dello storico palazzo appartenuto alle famiglie nobiliari impegnate nella conduzione dell’antica Tonnara.Nell’ampio giardino che circonda la struttura sono presenti piante secolari che creano un’atmosfera intima e raffinata. Il Giardino d’Inverno, per l’occasione si è vestito a festa con addobbi natalizi, ed ha ospitato la cena stellata in cui grande protagonista è stato Giuseppe Raciti, executive chef del Ristorante Zash, che ha appena conquistato la sua prima stella Michelin. Grande apprezzamento è stato espresso dal pubblico per il menù degustazione ideato con i resident chef Jom Jom Jabir e Salvatore Branchello.La cena ha preso il via con l’entrèe di Raciti, l’Iris salato al pistacchio, con guanciale e vastedda del Belice. A seguire, lo chef Salvatore Branchello ha proposto il suo delicato antipasto di pesce e frutta: l’Astice con mela caramellata agli agrumi e melone affumicato. Come secondo antipasto, lo chef stellato ha servito uno dei suoi cavalli di battaglia, l’uovo pochè croccante con composta di gelsi rossi, spuma di provola e lamponi che ha entusiasmato i commensali.Con gli Gnocchetti allo zafferano con scampo e tartufo bianco, lo chef Jom Jom Kabir ha conquistato il palato degli ospiti. Grande apprezzamento anche per il secondo di Raciti, la pluma di maialino iberico con ketchup di lamponi e cipollotto arrosto, e per l’elegante dessert firmato dal pastry chef Mario Cortese, la Mousse di cioccolato crema di Yuzu e crema fredda al mandarino.La cena è stata accompagnata dai vini dell’Etna di Palmento Costanzo: Mofete rosato e Mofete bianco, Bianco di Sei e Contrada Santo Spirito. Erano presenti i produttori Valeria e Mimmo Costanzo. Altro partner d’eccezione il Gruppo Caselli Formula 3 che ha presentato in anteprima la nuova BMW Serie 8 Gran Coupè.Il bartender Danilo La Bella ha salutato gli ospiti con il cocktail Grey sour al mandarino verde. A conclusione della serata lo chef Raciti, che era accompagnato dai colleghi di brigata Rosita Cavallaro, Bruno Agatino e Marco Sciacca, si è complimentato con sala e cucina per l’ottima riuscita della serata.

 

Articolo precedenteProssimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks