News ed eventi

Io.Bio festeggia la primavera con grande entusiasmo ed energia

single image

PALERMO. Io.Bio festeggia la primavera nonostante essa ancora stia tardando nel suo arrivo. Lottando contro il cattivo tempo, Io.bio ha sprigionato tutta la sua energia e con questa, è riuscita ad interrompere la pioggia e far si che la festa di primavera riuscisse alla perfezione.

Io.Bio continua a stupire e a regalare serate fuori dall’ordinario, facendo presagire una stagione estiva davvero ricca di novità. Numerose sono state le presenze in sede, così come lo sono stati i sorrisi che si sono apparsi sui volti degli invitati durante l’evento.

La musica e l’energia di Marcello Andreucci, la simpatia e la vitalità del Maestro Peppe Giuffrè, le proposte dello chef Marco Piraino e i pappagalli che cantavano di qua e di là hanno reso l’aperitivo di primavera una festa all’insegna dell’allegria e del divertimento.

L’aperitivo di primavera presentato da Io.Bio

È stato davvero eccezionale l’aperitivo di primavera stile finger food. Capace di sprigionare la Sicilia dall’inizio alla fine ed ha rivelato tutte le potenzialità di questo giardino biologico.

A far gioire i commensali, un’accurata selezione di formaggi e marmellate fornita da Le Trazzere del Gusto. Si tratta di un’ azienda costituita da gruppo di giovani siciliani che dal 2010 porta avanti un progetto di riscoperta dei sapori della tradizione siciliana.

Briciole di tradizione, invece, ha portato i pani. Anche loro hanno proposto una selezione davvero accurata di quattro tipologie di pane, davvero eccezionale: perciasacchi, biancollilla, tumminia e curcuma. Da buoni siciliani, non potevamo che assaggiarlo nella sua semplicità, accompagnando il pane ad un ottimo olio extravergine di oliva.

Immancabili le arancine agli agrumi dello chef Marco Piraino, vero e proprio concentrato di sicilianità, così come il suo sfincione. Tra una canzone e l’altra, ecco serviti i mini hamburger con glassa di cipolla rossa, davvero eccezionali. Nel frattempo, per gli amanti della pizza e delle focacce, nel forno a legna veniva preparata una focaccia ripiena di ricotta fresca.

Ad accompagnare i piatti sono stati serviti i vini della cantina Castellucci Miano, appena rientrati da Vinitaly. 

Io.bio aggiunge un componente alla sua squadra

Ad ampliare la squadra di Io.bio, Alessandro Gallo, mastro gelatiere che ha portato da Io.bio dei gelati davvero particolari e, soprattutto, biologici. Per l’evento, ha presentato un sorbetto di pomodoro e basilico con scaglie di formaggio ragusano ed un sorbetto di cioccolato fondente con sale rosa dell’Himalaya e rosmarino.

Lo show coocking del Maestro Peppe Giuffrè

Il maestro Peppe Giuffrè ci ha regalato durante l’intero corso della serata, una miriade di sorrisi, grazie alla sua spumeggiante energia. Ha effettuato uno show cooking davvero particolare, che ha visto come protagonista sua maestà la cassata.

Aver visto la preparazione di una cassata così imponente preparata da un maestro come Peppe Giuffrè è stata una esperienza davvero fuori dall’ordinario.

Al contempo, il pioniere di Io.bio, lo chef Marco Piraino, ha preparato il suo dolce: “il regno delle due Sicilie”. Un dolce capace di unire i due regni, quello di Sicilia e quello di Napoli, in un’unica soluzione. Il dolce è composto da una mousse di babà e da una granita al limone, su base di crumble al cioccolato. Un dolce che esprime a pieno la filosofia dello chef Piraino.

In conclusione non possiamo che affermare che la festa di primavera è riuscita alla perfezione. Io.bio si dimostra un combattente forte e audace, capace di combattere non solo le intemperie, ma anche tutte le difficoltà burocratiche. Ha dimostrato dunque che un ritorno al biologico e alle antiche tradizioni è assolutamente possibile.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

18 − 1 =