Giorgio Barchesi, connubio vincente tra stagionalità e tradizione 0

MONTEFALCO (PG). Giorgio Barchesi, per tutti semplicemente Giorgione, è uno chef molto amato e apprezzato dal pubblico. Ormai da anni è uno dei volti del Gambero Rosso Channel con una trasmissione dal titolo “Giorgione orto e cucina”. Un programma piacevole e verace dove il maestro sperimenta la sua cucina gourmet all’interno della sua azienda, utilizzando principalmente ingredienti di produzione propria o prodotti del territorio circostante. Giorgio Barchesi si racconta a Orogastronomico: dalle origini del suo amore per la cucina a “Giorgione orto in cucina”.

Il segreto della cucina di Giorgione

Nel suo ristorante in provincia di Perugia “Alla Via di mezzo”, Giorgione propone una cucina che esalta le verdure del suo orto.  I prodotti sono rigorosamente stagionali, di chiara impronta territoriale e che si rinnovano quotidianamente.

Il menù non sarà mai lo stesso e varia a seconda dei mesi dell’anno, spazia dalla carne bovina, stinco di vitello, arista di maiale, arrosti, ma anche cacciagione capocollo o faraona al forno.

Il suo percorso d’amore che lo ha portato “in cucina” nasce da lontano, “La mia vera fortuna sono state le mie tate, donne abili in cucina e fonte della mia prima ispirazione. La grande alchimia era osservare le donne di casa trasformare il prodotto primario in cibo, e da li l’idea di cucinare per professione, dopo un percorso che mi ha portato a fare altri mestieri, come il veterinario, ma la cucina è sempre stata la mia grande passione“.

Mangiare bene può cambiarti la giornata!

Il vero “concetto” di cucina di Giorgione, come ama dire lui stesso è “Mangiare e mangiare bene, scegliere con cura i prodotti che hai scelto di trasformare in pietanze, così che possano darti un senso di piacere e benessere. Un buon piatto può cambiarti la giornata in meglio”.

“Non è solo la zona di provenienza che fa un prodotto buono – prosegue Giorgio Barchesi – tutto passa attraverso la passione e la maestria di chi lo trasforma, l’amore per i prodotti della terra, quindi, ma combinato con la capacità di trasformarli in piatti deliziosi”.

La cucina non ha etichette per Giorgione, ognuno fa la sua proposta: “Il finger food, la cucina contemporanea, la nouvelle cuisine, quella circolare, se sono buone sono tutte valide, quello che conta è incontrare il gusto di chi si avvicina alla tua tavola“.

Quella di Giorgione è una ricerca continua che sta alla base della sua ispirazione, l’incontro con nuove realtà e nuovi prodotti sono la marcia in più che rendono le sue creazioni gustose e appaganti.

Articolo precedenteProssimo articolo
Una giornalista di “vecchia” generazione visto come corono i tempi! Germana Bevilacqua è una giornalista professionista palermitana, si è formata nella carta stampata a cui si è dedicata per circa 20 anni. Inizia a scrivere e collaborare con varie testate ragionali all’indomani del diploma, spinta dalla passione per questo mestiere e dal sogno di entrare in una redazione. Nel 2001 a soli 25 anni entra a far parte della redazione catanese del Quotidiano di Sicilia nel ruolo di operatore redazionale, una mansione che le permette di scoprire come “si fa” un giornale cartaceo dalla realizzazione degli articoli, alla correzione delle bozze, all’impaginazione fino alla rotativa. Nel 2014 ritorna a Palermo, la città da cui non si è mai veramente staccata, e per due anni collabora con un mensile siciliano che si occupa di agricoltura professionale. Nel 2016 inizia la sua esperienza con l’editoria on line, dapprima sul sito Blog.it dove si occupa dell’informazione generalista per poi approdare alla direzione di Sicilianews24, una testata on line regionale presente sul territorio dal 2009. La sua nuova avventura riguarda adesso il mondo del food a fianco di Federica Terrana e di tutto il team di Orogastronomico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks