Itinerari di gusto

Peppe Agliano e Anna Martano: il cooking show che presenta la Sicilia in ogni sua forma

single image

PALERMO. Un cooking show di successo quello tenutosi ieri presso lo showroom Abitare di Corso Calatafimi 435. Anna Martano e la sua inarrestabile energia, da una parte; lo chef Peppe Agliano con i suoi golosissimi piatti dall’altra, sono stati i protagonisti indiscussi dell’evento.

Presente il patron di Abitare Group, Bepi Abisso assieme allo staff dell’associazione culturale Siciliando, che ha come scopo quello di promuovere gli aspetti artistici, culturali e di folklore della Sicilia.

Peppe Agliano e Anna Martano

Mentre Anna Martano era intenta a presentare il suo libro “il diamante nel piatto“e a rispondere alle domande del pubblico, lo chef alle sue spalle si cimentava nella preparazione di un buffet, sfruttando la tecnologia del piano cottura ad induzione.

Chef Agliano racconta il menù

Abbiamo intervistato lo Chef Peppe Agliano, titolare de “La Corte dei Mangioni” di Marsala.

Riveste l’incarico di Prefetto per l’area cucina innovativa tradizionale dell’accademia italiana di gastronomia storica e gastrosofia.

«Il menù rappresenta uno spaccato della Sicilia vista in chiave gluten free – spiega Agliano – con ricette legate alla più antiche tradizioni storiche siciliane. Dal macco di fave al pane e panelle, dalla ricotta alle acciughe di Sciacca. È un vero e proprio assaggio della gastronomia di un tempo che abbiamo un po’ dimenticato e che noi chef dobbiamo rilanciare».

Lo Sciabbò di Castrogiovanni

Tra le ricette più antiche e più golose rappresentate anche all’interno de “Il diamante nel piatto” c’è lo Sciabbò di Castrogiovanni. Si tratta di una ricetta antichissima con 300 anni di storia che prende il nome dalla forma della pasta “lo jabot” termine francese che indica l’arricciatura della camicia.

Appartiene “A buon diritto, al filone della cucina baronale-vescovile che cominciò a prendere forma organica sul finire del Medioevo” – scrive Anna Martano nel suo libro. Si tratta di quel formato di pasta che noi conosciamo come “margherita”. E’ condita con ragù di maialino nero al cioccolato, pecorino stagionato e fave di cacao grattugiato.

«C’è tanta anima di Peppe Agliano nei piatti – afferma lo Chef – perché credo fortemente nel valore del territorio. Ho viaggiato per varie parte del mondo e nelle varie realtà in cui si è parlato di Sicilia nella ristorazione ci hanno sempre steso il tappetto rosso, mentre qui in Sicilia ci rispettiamo un po’ meno».

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

sette − 3 =