CIBOCuriosità

Il “Taganu” celebra le tavole di Aragona: 30 uova per 1kg di pasta

taganu-tagano-aragona-pasta-pasqua-tradizioni culinarie

ARAGONA (Ag). Paese che vai, usanze che trovi. Per le celebrazioni pasquali, parenti e amici si riuniscono attorno alla tavola. Un mix di sapori della tradizione. Aromi particolari e gusto ricercato, per una ricetta da record. Ad Aragona una delle ricette più antiche e rispettate il sabato santo è quella del “Taganu”. Lo sformato di pasta ha una storia leggendaria ed è tramandato da diverse generazioni. Orogastronomico è andato alla scoperta di questo piatto.

taganu-tagano-aragona-pasta-pasqua-tradizioni culinarie

Taganu o tianu (il tegame di Aragona)

Il Taganu di Aragona prende il nome dal tegame in terracotta in cui viene cucinato.

Rosario Marrella-taganu-tagano-aragona-pasta-pasqua-tradizioni culinarie

La storia del”Taganu” di Aragona

É  uno sformato di  pasta che al suo interno racconta la storia di un paese. Ruotano attorno diverse leggende. Una di queste narra di una vecchina che, il giorno della settimana Santa, unì i pochi ingredienti che aveva a disposizione cuocendoli in un tegame in terracotta. Il risultato fu sorprendente. L’aroma che si propagò per la strada richiamò l’attenzione dei passanti. La ricetta la svela Rosario Marrella, chef del ristorante Maccalube di Aragona.

La ricetta del “taganu o tianu di Aragona”

Ingredienti

mezzemaniche o rigatoni 500 grammi
Una piccola cipolla
Olio extravergine d’oliva
tritato di carne mista: vitello e maiale 500 grammi
½ bicchiere di vino bianco
Brodo di pollo
Sale e pepe q.b.
Un pizzico di cannella
15 uova
caciocavallo grattugiato 50 grammi
grammi di burro 50gr
parmigiano grattugiato 50 grammi
pangrattato molto fine 100 grammi
tuma 500 grammi

Rosario Marrella-taganu-tagano-aragona-pasta-pasqua-tradizioni culinarie

Procedimento

Soffriggere la cipolla tritata, con poco olio d’oliva. Far rosolare bene il tritato di carne. Sfumare con il vino e ricoprire con brodo caldo.  Aggiustare di sale e pepe e aggiungere un pizzico di cannella. Chiudere col coperchio. Far cuocere a fiamma dolce. I tritato dovrà risultare asciutto. Sbattere le uova assieme al caciocavallo grattugiato. Aggiustare di sale e pepe. Aggiungere mezzo mestolo di brodo. Lessare la pasta al dente. Amalgamarla bene con il burro, il parmigiano e metà delle uova battute.

taganu-tagano-aragona-pasta-pasqua-tradizioni culinarie

Imburrare e foderare il fondo e le pareti di un tegame in terracotta con il pangrattato. Versare una parte di pasta. Ricoprirlo con fette di tuma, tagliate sottilmente, passate ad uovo battuto. Con il tritato di carne e un velo di uova battute formare gli altri strati. L’ultimo strato dovrà essere composto da tuma.

Rosario Marrella-taganu-tagano-aragona-pasta-pasqua-tradizioni culinarie

Completare ‘u taganu versando il rimanente battuto di uova.
Preriscaldare il forno a temperatura alta ed infornare. La superficie dovrà risultare ben compatta e asciutta. Mettere ‘u taganu a riposare per cinque minuti. Capovolgerlo su di un piatto da portata. E il Tagano è pronto!

               

Condividi su:

Leave a Response

4 × cinque =