Domenica 27 Settembre 2020

“Vicoli&Sapori”, a Palazzolo Acreide rivive l’antico “Quartiere dell’Orologio”

https://www.orogastronomico.it/immagini_news/01-06-2020/tornavicolisapori-a-palazzolo-acreide-600.jpg
PALAZZOLO ACREIDE (SR). Ritorna a vivere l’antico Quartiere dell’Orologio di Palazzolo Acreide. Per il terzo anno consecutivo, sempre nell’ultimo weekend di luglio, le sue piccole e seducenti strade, le numerose scalinate saranno l’incantevole e attraente percorso che visitatori, giornalisti e food-lovers percorreranno per ammirare un angolo meraviglioso della cittadina medievale, dal 2002 patrimonio dell’Unesco con tutta la Val di Noto.

Akrai, perla barocca sugli Iblei

La cittadina siracusana, dal nome Akrai vecchio di 2600 anni, fa parte de I borghi più belli d’Italia. È di origini greche ed è un’incantevole perla barocca incastonata sui Monti Iblei. Ha una ristorazione d’eccellenza, tra cui la Salsiccia Tradizionale di suino nero tutelata come presidio da Slow Food.

Sapori e suoni tra le piccole viuzze

Quella del 28 e del 29 luglio prossimi sarà una “appetitosa” occasione per chi sarà a Palazzolo. Attraverso un’affascinante passeggiata su un percorso angusto, suggestivo e ben curato minuziosamente, suddiviso per tipologia di portate, che si snoda lungo le viuzze del Quartiere dell’Orologio, sarà possibile gustare le specialità locali, ormai di fama internazionale, preparate dagli chef dell’Associazione dei Ristoratori “Vicoli&Sapori”. Quale la sua mission? La valorizzazione del territorio, oggi meta obbligata per il viaggiatore desideroso di riscoprire la vera essenza gastronomica della Sicilia nei piatti.

Formaggi, salumi, tartufi e la Salsiccia Tradizionale

Cosa si degusterà durante Vicoli&Sapori? Semplice: solo eccellenze. Come la carne proveniente esclusivamente da allevamenti non intensivi e su cui è in atto un progetto per allungare il tempo di frollatura. Poi ricotte, formaggi, salumi, conserve, tartufi, oli da Tonda Iblea e da Carolea. La Salsiccia Tradizionale sotto cenere, tanto cara al grande giornalista Pippo Fava. O primi piatti a base di grano antico Bidì condite con le verdure spontanee.

Arte, storia ed enogastronomia

«Il filo conduttore– spiega Paolo Didomenico, Presidente dell’Associazione - è quello di coniugare gli elementi caratteristici di Palazzolo: cultura, storia, bellezze architettoniche e la rinomata offerta gastronomica. Vogliamo far conoscere ai visitatori quegli spazi urbani suggestivi ancora poco noti promuovendo l’offerta enogastronomica locale attraverso una degustazione che si snoderà tra i vicoli e le stradine del quartiere medievale dell’Orologio».

Cooking-demo per gli appassionati

Ad accompagnare la passeggiata anche la musica, ma soprattutto i cooking-demo di fronte al Belvedere, durante i quali si alterneranno tutti gli chef dell’Associazione nel mostrare come si preparano i piatti della tradizione. Numerose, inoltre, le aziende alimentari che faranno degustare le proprie eccellenze e che vedrà, dunque, protagonista la sinergia dei produttori accomunati dal nobile fil rouge di restare nel proprio territorio e di valorizzarlo come merita. Per questa terza edizione è previsto un alto numero di visitatori che dovrebbe battere le 1.800 presenze dello scorso anno. Segnale che chi crede nei propri mezzi e nelle proprie possibilità alla fine viene sempre ripagato.

Sette i ristoranti

Sette sono i ristoranti facenti parte dell’Associazione di Ristoratori Vicoli&Sapori nata nel gennaio 2017 nella cittadina patrimonio Unesco. A farne parte sono: Lo Scrigno dei Sapori, La Corte di Eolo, La Taverna di Bacco, Andrea, Ristorante Settecento, Agriturismo Giannavì e Trattoria del Gallo. Un gruppo molto saldo, animato dalla voglia di fare rete col nobile fine di far crescere l’immagine di Palazzolo Acreide nel mondo puntando su una gastronomica ricca, legata alle tradizioni, al territorio e alla stagionalità: dal tartufo alla salsiccia tradizionale, dai formaggi alle carni, dagli oli alle verdure spontanee. L’appuntamento immancabile, per i siracusani e per i siciliani tutti, è per il 28 e 29 luglio dalle ore 18. Le degustazioni avranno il costo di 15 euro e saranno cinque (tre preparazioni salate, un dolce, una bibita) Le cooking-demo avranno un prezzo di soli 5 euro.

  • Tags
Or use your account on Blog

Error message here!

Hide Error message here!

Forgot your password?

Or register your new account on Blog

Error message here!

Error message here!

Hide Error message here!

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link to create a new password.

Error message here!

Back to log-in

Close