Venerdì 04 Dicembre 2020

Torna NOT e Palermo diventa capitale dei vini artigianali

  • 10/01/2020 - 09:39
  • Wine&beer
  • Marcello Malta
https://www.orogastronomico.it/immagini_news/09-06-2020/torna-not-e-palermo-diventa-capitale-dei-vini-artigianali-600.jpg
PALERMO. Lo scorso anno la sua prima edizione, oltre che grande novità, fu un clamoroso successo. Numeri record e una partecipazione straordinaria di un pubblico sorprendentemente appassionato. Quest’anno – c’è da giurarci – la manifestazione più importante dell’Italia meridionale non sarà da meno per il secondo debutto in una Palermo cosmopolita, fulcro di attenzioni e centro del Mediterraneo.

Torna NOT, la rassegna di vini franchi

Ancora più ricca dell’edizione scorsa. La manifestazione, presentata assieme al sindaco Leoluca Orlando a Villa Niscemi, si svolgerà a Palermo dal 18 al 20 gennaio 2020, è dedicata al fermento culturale che vede protagonisti i vignaioli cosiddetti “naturali”. Una vetrina ben allestita in ogni suo particolare che farà da eco amplificata per storie, filosofie, modus vivendi e paradigmi di produzione per oltre 130 aziende dall’Italia e dall’estero che faranno divertire appassionati e wine-lovers tra vini e terroir. Non una semplice fiera NOT, ma una sorta di armonica sinergia di esperienze, di vita vissuta, dove le contaminazioni di valori umani e le nulle barriere tra produttore e consumatore sono momento di condivisione e di promulgazione di una cultura del bere differente che sostiene la figura dell’artigiano del vino. Nata per caso durante una piacevole serata tra amici e calici di vino, NOT è stata ideata e fortemente voluta da Giovanni Gagliardi, Manuela Laiacona, Stefania Milano e Franco Virga, noto imprenditore della ristorazione della città, che ha scommesso tutto se stesso su questa filosofia. Al grido di “Do Not Modify, Do Not InterfereNOT si snoderà su tre giorni attraverso focus, laboratori di degustazione, seminari, convegni e banchi d’assaggio che avranno scena ai Cantieri Culturali alla Zisa negli ambienti del Cre.Zi.Plus. Interverranno note “penne” della stampa di settore, grandi personaggi impegnati in prima linea nella valorizzazione delle produzioni materiali, degustatori e comunicatori del vino. Tra le novità della seconda edizione anche un focus sul caffè. NOT punterà i riflettori anche su quelli biologici e d’altura di Morettino. La storica azienda palermitana, infatti, organizzerà all’interno del Ridotto del Cinema De Seta il Morettino Coffee Lab, un laboratorio di micro torrefazione artigianale per la diffusione del consumo consapevole del caffè.

Il programma

Sabato 18 gennaio NOT debutterà con un dibattito sul mercato dei vini artigianali dal titolo “Apocalittici e integrati, questioni di prospettive sui vini naturali e dinamiche di consumo”. Si parlerà di nuove tendenze di consumo e vedrà la partecipazione del Master Masv di Unipa, di Wine Monitor/Nomisma e di Porthos Racconta. Il convegno si terrà dalle 9.30 alle 16 al Cinema De Seta e tratterà i consumi di vino degli Italiani con una finestra dedicata al vino naturale in Sicilia attraverso i dati raccolti dal Master che forma manager delle aziende del settore vitivinicolo diretto dal professore Sebastiano Torcivia. Ospiti Sandro Sangiorgi, fondatore di Porthos e massimo divulgatore del paradigma dei vini naturali; Franco Giacosa, uno dei padri dell’enologia moderna. Il tema trattato avrà titolo “Scoperta dell’enologia tecnologica all’affermazione del vino naturale”. Alle 16 si apriranno delle Tre Navate, il padiglione che accoglie i banchi di assaggio di NOT, cuore pulsante dell’evento con circa 130 piccole aziende e 500 vini da degustare. Fino alle 21 gli appassionati di vino potranno intraprendere un viaggio appassionante tra vini e terroir, tra storie e scommesse di vita. In contemporanea, all’interno dello Spazio Eventi Cre.Zi.Plus si terranno i laboratori. Dalle 17 alle 18.30 Piero Sardo, Presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus e Mateja Gravner, di Gravner Azienda Agricola fondata da Josko Gravner conclamato uno dei maggiori esponenti del vino naturale, insieme condurranno una degustazione e conversazione sulla rinascita degli antichi paradigmi produttivi dal titolo “Vini, Formaggi e Salumi Naturali”. Dalle 18.30 alle 20 Bernardo Conticelli, Ambasciatore dello Champagne in Italia, porterà gli appassionati a scoprire la Champagne dei Vignerons Rècoltants. Alle 21 Al Cantiere Cucina Cre.Zi.Plus si terrà la cena popolare e a seguire dalle 22,30 la festa dei vignaioli di NOT. La notte si allungherà poi con l’after NOT. Domenica 19 gennaio i banchi di assaggio alle Tre Navate saranno aperti dalle 11.30 alle 19. Allo Spazio Eventi Cre.Zi.Plus alle 10.30 Sandro Sangiorgi insieme a Matteo Gallello condurrà una degustazione di sei campioni di uno stesso vino della medesima azienda, da sei vigne diverse. Un percorso per scoprire il “Sapore, la Stoffa e il Senso del Luogo”. Proseguirà il ciclo di incontri con la presentazione della ricerca tecnico-scientifica su diversi stili di vini macerati da uve Grillo condotta da Uva Sapiens. La degustazione, prevista alle 13.30 e dal titolo “50 sfumature di Grillo: Mettere a Nudo La Tradizione”, sarà condotta dagli enologi Mattia Filippi (fondatore di Uva Sapiens) e Ivan Cappello e si concentrerà sull’assaggio di dieci vini. Alle 16 Francesca Ciancio, giornalista e collaboratrice per Food&Wine, Winenews e Gambero Rosso, terrà una degustazione alla cieca. Saranno a confronto, Allo Specchio, vini convenzionali e franchi. Alle 17.30 si proseguirà con un viaggio alternativo tra calici e pagine, raccontato nel libro ‘L’Italia di Vino in Vino. Itinerari a piedi e in bici alla scoperta dei vignaioli biologici e naturali’ edito da Altraeconomia. A fare da ciceroni saranno gli autori stessi, Luca Martinelli, Sonia Ricci e Diletta Sereni, giornalisti e comunicatori esperti di enogastronomia per le più importanti riviste di settore nazionali. Lunedì 20 gennaio dalle 10 alle 17 alle Tre Navate i banchi di assaggio saranno aperti gratuitamente al pubblico degli operatori di settore, ristoratori, pizzaioli ed enotecari. Con oltre 500 etichette in degustazione, si consentirà a chi opera nel settore dell’Ho.Re.Ca. e della distribuzione di poter approfondire una variegata offerta produttiva. Alle 17 al Cre.Zi.Plus si chiuderà con una festa: la merenda di saluto tra pane, salame e vini.

NOT OFF

Nei giorni precedenti e durante la rassegna, dal 15 al 20 gennaio, il fermento NOT contaminerà la città intera con il ciclo di appuntamenti dedicati al vino naturale in ristoranti, enoteche, wine bar, spazi culturali. I locali che hanno aderito sono: Mercato Sanlorenzo, Villa Costanza, Bocum, Gagini, Aja Mola, Libertà, Le Angeliche, Radici Ristorante, Osteria Dei Vespri, Fucina Social Club/Palazzo Mazzarino, A’ Putìa, Ristorante Al Faro Verde Da Benito (Santa Flavia), Bitta (Bagheria). Per tutte le info: https://rassegna-not.com/programma

Or use your account on Blog

Error message here!

Hide Error message here!

Forgot your password?

Or register your new account on Blog

Error message here!

Error message here!

Hide Error message here!

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link to create a new password.

Error message here!

Back to log-in

Close