Venerdì 27 Novembre 2020

In Italia più vegetariani, meno vegani: i dati Eurispes 2018

https://www.orogastronomico.it/immagini_news/01-06-2020/in-italia-piu-vegetariani-meno-vegani-i-dati-eurispes-2018-600.jpg
ROMA. Cresce il numero dei vegetariani, in calo i vegani in Italia. A dirlo è il rapporto Eurispes 2018, secondo cui diversi italiani sceglierebbero una dieta compensiva di uova e formaggi. Se cala la percentuale dei vegani in Italia, cresce invece quella dei vegetariani, che passa dal 4,6 al 6,2%. Un andamento completamente inverso rispetto allo scorso anno, quando la quota di chi seguiva la dieta vegana era passata dall’1 al 3%. Gli ultimi dati segnano un netto calo che tocca lo 0,9%. Secondo il rapporto, l’alternanza o la transitorietà dell’essere vegani sarebbe influenzata da una certa difficoltà nel reperire alternative prive di latticini e derivati animali quando si è fuori casa e si deve optare per un pasto veloce. A spingere verso l’essere vegani o vegetariani sono perlopiù motivazioni legate alla salute personale (38,5%) o alla tutela degli animali (20,5%). Più indietro, al 14,1%, coloro che compiono tali scelte come “filosofia di vita” o per ridurre la quantità di cibo ingerita aumentandone al contempo la qualità. In coda col 3,8% chi pensa che la dieta vegana o vegetariana possano aiutare l’ambiente e, stessa percentuale, chi si è approcciato a tali soluzioni solo per curiosità. Malgrado le possibili motivazioni dichiarate degli intervistati, circa il 20% degli italiani considera i vegani “fanatici” o “integralisti”.

Or use your account on Blog

Error message here!

Hide Error message here!

Forgot your password?

Or register your new account on Blog

Error message here!

Error message here!

Hide Error message here!

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link to create a new password.

Error message here!

Back to log-in

Close