Martedì 24 Novembre 2020

Cooking Show che fa beneficenza: all'Istituto “P. Grimaldi” Modica la cucina profuma di speranza

https://www.orogastronomico.it/immagini_news/01-06-2020/cooking-show-che-fa-beneficenza-allistituto-p-grimaldi-modica-la-cucina-profuma-di-speranza-600.jpg
MODICA. Cooking Show che fa beneficenza. 15 chef, due docenti di cucina dell’Istituto Professionale di Stato “P. Grimaldi” di Modica più una biologa nutrizionista si daranno appuntamento il prossimo 22 febbraio nei locali della scuola a Modica per cucinare insieme. È “Il cooking show che fa la beneficenza”, l’evento gastronomico che li vedrà tutti protagonisti di un momento culinario che si pone come obiettivo quello di promuovere la conoscenza di una malattia rara: la vasculite. La serata, anticipata da un momento convegnistico che avrà tra i relatori Domenico Santoro, Professore di Nefrologia nonché Dirigente medico UOC nefrologia e dialisi AOU “G. Martino” dell’Università di Messina, vedrà ai fornelli chef ed allievi della scuola alberghiera che per l’occasione prepareranno un ricco menu. Il ricavato della cena sarà interamente devoluto all'Associazione ricerca sulle Vasculiti Ignazio Bonomo ONLUS, la prima nata in Italia con lo scopo di informare e sensibilizzare l'opinione pubblica sulla patologia.

Cooking Show che fa beneficenza, un piccolo contributo per chi soffre

“Chi fa il nostro mestiere molto spesso si preoccupa di regalare emozioni, di stupire e di sorprendere quanti scelgono di sedersi ai nostri tavoli, e come spesso accade ci si dimentica di chi magari vive condizioni diverse e più difficili delle nostre – afferma lo chef Carmelo Floridia tra i promotori della serata-. L’idea di organizzare questo evento nasce dal desiderio di voler contribuire con il nostro lavoro, con la nostra passione, ad aiutare quanti stanno lottando per una vita migliore. Il 16 dicembre 2017 è stato il terribile giorno della scomparsa di Ignazio Bonomo, che ci ha lasciato per via di questa rara malattia. Certamente non saremo noi a trovare la cura, perché non siamo né medici, né ricercatori, ma possiamo sicuramente contribuire a diffondere un messaggio e cioè che esistono cure e che è possibile prevenire queste malattie rare”. [caption id="attachment_16155" align="alignnone" width="737"] Carmelo Floridia[/caption]

Ecco il menu della serata e gli chef partecipanti

Carmelo Floridia della Locanda Gulfi “L’uovo fritto…” Claudio Ruta de La Fenice “Crusca di frumento soffiata con spuma di robiola di capra, scaglie di toma stagionata e cipolla di Giarratana caramellata al Marsala” Massimo Schininà con il piatto “Sca…nzane” Luca Giannone de Al Galù “Ho rifatto l’uovo” Marco Failla di Atmosphere “Manzo affumicato al legno d’ulivo, gelatina al gin tonic, agrumi e petali di cipolla all’agretto” Concetto Cicero Consulente Pasticcere di Cieffe “Profumi di Sicilia” Giovanni Galesi direttore didattico del Nosco “L’anima del maresciallo” Salvo Vicinale de Al vecchio mulino “La parmigiana va in carrozza” Concetto Rubbera chef on demand e Maurizio Urso del Ristorante Eduardo (SR) “La terra e il suo mare” Lorenzo Ruta de Taverna Migliore “Trip” Gianluca Cataldi e Emilia Iacono de Fattoria delle Torri “Nuvola Barocca”. Davide Cicciarella de Fermento-Officina zero “Pane di farro lungo e pane di Russello entrambi Molino Soprano a lievitazione naturale e focaccia bianca di miscela evolutiva tipo 2 e grani tenere siciliani integrali a lievitazione naturale” Valerio Mallia de Alla Trinità “Arancinetta di salsiccia e sanapu” Giovanni Roccasalva (docente di cucina) “Tartar di lacerto di razza modicana con spuma di maionese e senape, fiori di sanacciuolo, biscotto salato e confettura di cipolla al Marsala” Giovanni Carnibella (docente di cucina) “Bocconcino di ricotta con basilico su crema di fava cottoia e salsiccetta croccante” Egidia Carnemolla Biologa nutrizionista “Chiacchiere evolution” Partner: Locanda Gulfi, Valle delle Ferle, Mortilla Vini, Valle del Grano, Zappalà, Horus, Albacara, Molino Soprano, Moncada, Nigro Catering, EsseciService, Tecnart e Moncada. Per partecipare la quota minima di adesione è di € 30,00. La prenotazione è obbligatoria a mezzo bonifico bancario diretto a favore dell’Associazione ricerca sulle vasculiti Ignazio Bonomo Onlus: CF 90032140882 IBAN IT05 U 05034 84480 000000002410 (farà fede copia del bonifico)

Or use your account on Blog

Error message here!

Hide Error message here!

Forgot your password?

Or register your new account on Blog

Error message here!

Error message here!

Hide Error message here!

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link to create a new password.

Error message here!

Back to log-in

Close