Anelletti al forno, la ricetta siciliana originale di GIUSINA IN CUCINA 0

PALERMO. Gli anelletti al forno racchiudono i ricordi del cuore: le domenica, le feste i momenti speciali in famiglia. Profumano di casa, di semplicità, di buono. Questo formato di pasta si trova in Sicilia, difficilmente in altre regioni. Giusina In cucina ci regala la sua ricetta originale palermitana degli anelletti al forno. E’ la ricetta di famiglia. E consiglia di acquistare gli anelletti online. “Molti di voi mi hanno detto che è difficile trovarli: è vero. Al di fuori della Sicilia è molto poco probabile che troviate gli anelletti sugli scaffali di un supermercato, ma se andate online, vi giuro che ci sono. Io li compro on line”.

Anelletti al forno

Ingredienti per 6/8 persone

Per il ragù

  • 600 g di trito di maiale e bovino
  • 150 g di piselli surgelati
  • 100 g di concentrato di pomodoro
  • 700 ml di passata di pomodoro
  • Bicchiere di vino rosso 1
  • cipolla bianca 1
  • carota 1
  • pezzetto di sedano 1
  • cucchiaio di zucchero 1
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Per la pasta

  • 500 g di anelletti
  • 1 melanzana
  • 2 uova sode
  • 200 g di caciocavallo o tuma fresca o primosale o provola
  • 200 g di salumi vari a dadini (prosciutto e salame)
  • parmigiano
  • pangrattato

Preparazione Anelletti al forno

Iniziate dalla preparazione del ragù. Fate il soffritto con cipolla, carote e sedano, lasciate appassire, poi aggiungete la carne trita e insaporite con sale e pepe; coprite e lasciate cuocere per circa 10 minuti, infine sfumate con il vino rosso. A questo punto aggiungete i piselli, il concentrato e la passata di pomodoro, un litro circa di acqua, aggiungete un cucchiaio di zucchero e lasciate cuocere per circa un’oretta a fiamma bassa.

Coprite con un coperchio, lasciandolo leggermente aperto con l’aiuto di un cucchiaio di legno. Rigirate ogni tanto, se vi accorgete che è diventato troppo denso aggiungete piano piano altra acqua. Trascorso il tempo di cottura fate raggiungere la densità desiderata al sugo: io lo faccio più asciutto che liquido.

Spegnete, aggiustate di sale e di pepe. Tagliate la melanzana, cospargetela con il sale, fatela scolare bene, poi asciugate e friggete. Io le taglio a pezzetti, ma se preferite potete farle a fette. Mettete a cuocere la pasta, che dovrà essere scolata a metà cottura per evitare che poi, passando in forno, scuocia del tutto.

Appena la pasta è pronta, conditela con il ragù e il resto degli ingredienti e disponetela nella teglia, sulla cui base avrete cosparso dell’olio con il pangrattato. Io preferisco mischiare insieme tutti gli ingredienti, quindi aggiungete salumi, primosale, parmigiano, uova sode tagliate a fette e mescolate bene.

Se preferite potete fare invece uno strato di pasta, poi il condimento, quindi chiudere con un altro strato di pasta. Dopo aver posizionato tutto nella teglia, cospargete di pangrattato e parmigiano grattugiato, o caciocavallo se preferite, e infornate per almeno mezz’ora in forno statico a 180 gradi. Io ripasso al grill negli ultimi minuti per far fare la crosticina.

Articolo precedenteProssimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular Topics

Editor Picks