Lunedì 26 Ottobre 2020

A Ferri & Fuoco vince l'alta cucina, il barbecue esalta i piatti stellati

https://www.orogastronomico.it/immagini_news/01-06-2020/a-ferri-fuoco-arde-lalta-cucina-al-golf-club-airoldi-il-barbecue-esalta-i-piatti-stellati-600.jpg
PALERMO. Un luogo raffinato ed elegante ha visto ardere sul fuoco arte e passione per la cucina, sublimata dall’aroma del fumo e dall’esatazione dei sapori. Il Golf Club Parco Airoldi,  lo scorso 23 settembre, è stato teatro di "Ferri & Fuoco", la serata organizzata a conclusione del Torneo Boffi e DePadova Classic, un appuntamento di grande tradizione nel circuito golfistico nazionale. Tre chef stellati, Igles Corelli, Pino Cuttaia e Tony Lo Coco, e il resident chef di Aja Mola Giuseppe Calvaruso hanno preparato al barbecue piatti gourmet sia salati che dolci. La cena è stata organizzata dall'azienda palermitana OM by Oliveri. Una miscellanea di stili di cucina e approccio alla fiamma. Gli chef di ogni latitudine, infatti, ne hanno raccontato il territorio attraverso la loro cucina preparata al BBQ. Una tipologia di cottura degli alimenti che abbraccia tradizione e innovazione. I BBQ, infatti, sono di nuova generazione: sia a carbone che a gas. Una modalità di cottura che da 15 anni l’Accademia dei Signori del Barbecue tende a far conoscere agli appassionati dell'arte culinaria. OM by Oliveri collabora con l’Accademia nell’organizzazione dei corsi barbecue a Palermo. Tra gli ospiti della serata, Nino Graziano, il primo chef siciliano che con il "Mulinazzo" ha conquistato due stelle Michelin; Salvo Ficarracomico attore palermitano Luciano Basile, presidente del Circolo; Paolo Boffi, presidente del torneo.
Igles Corelli, quattro stelle Michelin tatuate sul braccio, ha realizzato il piatto dal nome “Black & White”: Coppone di maiale bianco siciliano cotto per 16 ore a bassa temperatura e poi ripassato al barbecue, servito con salsa di mirtilli, cipolla in osmosi e misticanza selvatica.
Le sue ricette su Gambero Rosso Channel sono tra le più seguite nel panorama televisivo. Corelli è anche il responsabile delle scuole di Gambero Rosso. Gestisce a Roma “Mercerie”, un bistrot che si traduce in un'originale proposta gastronomica di prodotti di alta qualità a prezzi accessibili.
Pino Cuttaia, due stelle Michelin de “La Madia” di Licata e presidente de Le Soste di Ulisse, si rifà ai ricordi proponendo gli “Gnocchi alla sorrentina al BBQ” e la “Tarte tatin”. Nel suo racconto il suo primo rapporto col fuoco lontano 37 anni fa: “Ho iniziato a cucinare con dei napoletani in un ristorante pizzeria in cui preparavo gli gnocchi alla sorrentina nel forno a legna".
Tony Lo Coco, una stella Michelin de “I Pupi” di Bagheria ha realizzato due piatti: Il “manzo in battigia”, crostone di pane tostato nel grill e inzuppato in acqua di cozze aperte al barbecue, con carne di manzo cotta a bassa temperatura nel barbecue e salsa di aringa, acciughe, aglio di Nubia, pomodorino e paprika;
“Fichi d’India al BBQ con zafferano e passito” conditi con sale grosso di Trapani e pepe lungo indiano e accompagnati da una spuma di mandorle.
Giuseppe Calvaruso, lo chef della trattoria di Aja Mola, ha preparato il “Polpo al BBQ tenerume e cremoso al rafano”. La serata è stata accompagnata dai vini di Cantine Cusumano.

Or use your account on Blog

Error message here!

Hide Error message here!

Forgot your password?

Or register your new account on Blog

Error message here!

Error message here!

Hide Error message here!

Lost your password? Please enter your email address. You will receive a link to create a new password.

Error message here!

Back to log-in

Close