Itinerari di gusto Primo Piano

Da Io.bio è iniziata l’estate: ve la raccontiamo nei piatti del nuovo menù

single image

PALERMO. È iniziata la bio estate…da Io.bio naturalmente! Sicuramente ricorderete l’agribistrot urbano in pieno centro città. Io.bio è infatti un luogo capace di isolare i suoi avventori dal caos cittadino, già al primo ingresso. Il cinguettio dei pappagalli, l’odore dei fiori, i coniglietti saltellanti e, soprattutto, un orto del tutto km0, sono gli elementi che rendono questo posto davvero fuori dall’ordinario. La sua straordinarietà la si percepisce ancor di più in estate, in quanto ci consente di poter trascorrere la serata all’aperto e di godere di un contatto con la natura ancor più ravvicinato.

È in una sera di inizio estate che lo Chef Marco Piraino ci ha presentato in nuovo menù estivo. Un menù coraggioso, fresco e, come sempre, rispettoso delle stagioni e della freschezza degli ingredienti.

Il menù perfetto per una sera d’inizio estate

Abbiamo cominciato la nostra cena estiva con del “pane cunzato” con pane affumicato a legna con caciocavallo, acciughe di Aspra e pomodori dell’orto e proseguito con una dolcissima caponata di melanzane e mandorle accompagnata da pane autoprodotto. Il pane è elemento indispensabile per accompagnare la caponata e possiamo senza ombra di dubbio dire che il pane, da semplice accompagnatore, è diventato protagonista per la sua bontà: soffice, caldo e genuino.

Sua maestà la pasta con i tenerumi

Per primo un grande classico, davvero intramontabile della tavola estiva siciliana, sua maestà la minestra con tenerumi all’antica.

Vedere arrivare al tavolo la pasta con i tenerumi ci ha immediatamente trasmesso gioia e serenità; ha fatto sentire i commensali come a casa e nulla può esserci di più bello. La minestra, senza troppi orpelli e nella sua estrema semplicità, si è rivelata preziosa nel gusto grazie ai suoi ingredienti.

Preparata infatti con gli ortaggi di casa Io.Bio e servita “bollente”, come da tradizione, con scaglie di caciocavallo non aveva nulla da invidiare a quella della nostra nonna – d’altronde si sa, ciò che fa la nonna è sempre più buono!

Tra i secondi ecco arrivare in fila indiana quattro fagottini: gli involtini di pollo porchettato e caciocavallo e le polpette di sarde al pomodoro. Anche loro, nella più estrema semplicità hanno fatto esplodere le papille gustative, grazie all’altissima qualità degli ingredienti.

Infine, ci è stato servito un bel “boccale” con materiali riciclabile, avendo Io.bio sposato la campagna “plastic free”, la granita  preparata   con   i   limoni   dell’agrumeto   di   Io.Bio   accompagnata   da   profumatissime   e morbidissime  brioche allo zafferano rigorosamente handmade.

Ad intervallare questa splendida cena d’inizio estate, un vino perfetto per i piatti proposti: Catarratto Lucido Tenuta di Passofondo-Gambino .

Da venerdì 21 giungo si sono aperte le danze alla tanto attesa apertura serale iniziata, con l’ inizio ufficiale della stagione estiva, fino alla domenica.  Per ogni fine settimana, sarà possibile  godere,  anche di sera, dell’innovativo  concept  di fattoria urbana  dalle 17.00 alle 24.00 mentre dal martedì al giovedì  Io.Bio rimarrà aperto, come sempre,  dalle 7.30 alle 16.00,  mantenendo il lunedì come giorno di chiusura.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

12 + 12 =