News ed eventi Primo Piano

Aria nuova al Bocum: la cucina sperimentale di Daniele Salvatori e oltre 200 etichette di vini naturali

single image

PALERMO. Soffia un vento di aria nuova al Bocum. Un’aria che sa di fresco, d’estate, di mare, di buono. Una new era portata da Daniele Salvatori, marchigiano di origine indonesiana di Porto Sant’Elpidio. E’ il nuovo chef del locale paermitano in via Dei Cassari, del gruppo Good Company, la società fondata nel 2011 da Franco Virga e Stefania Milano che governa anche il Gagini, Buatta Cucina Popolana e Aja Mola – Trattoria di Mare.

"

Il Bocum, nato nel 2015, è l’unico siciliano della top ten nazionale dei cocktail bar del Gambero Rosso. Il suo è un concept alternativo e innovativo che mescola buon bere, mangiare e cultura.

Un percorso di evoluzione che porterà avanti Salvatori con un piano ancora più internazionale dagli ampi orizzonti che fa sua la contaminazione.

La cantina custodisce 200 etichette di vini anturali e artigianali. In alternativa, la creatività del mixology bar.

Il menù

Nuove proposte del locale sono, infatti, le portate da gustare a pranzo nel dehors esterno e i panini gourmet serviti quotidianamente da mezzanotte alle due di notte che valorizzano, con una chiave di lettura contemporanea, il patrimonio agroalimentare locale e alcuni capisaldi della tradizione gastronomica palermitana.

Dalle tapas ai menu del pranzo e della cena fino alla linea dei panini studiati dallo chef per il popolo della notte, la cucina del Bocum propone percorsi trasversali del gusto. Quello di Salvatori è uno stile diretto, concreto senza fronzoli, che fa parlare i territori senza alcun velo. 

Tra i piatti: Tapas di Ricciola alla pizzaiola, Oyster Steak e tonno n’duja e pistacchio.

Ravioli di ricotta e basilico ai cinque pomodori;

Sgombro, scarola, burrata e olive;

Hot dog di mupa;

Panino in porchetta;

Dessert, Tiramisù.

Daniele Salvatori

Lo chef Daniele Salvatori ha un curriculum importante: il Fortino Napoleonico di Portonovo dove ha lavorato per cinque anni, il Casta Diva sul lago di Como e la cucina del  Merann San Luis ad Avelengo, in questi ultimi due ristoranti Salvatori si è perfezionato al seguito di Massimiliano Mandozzi, ora resident chef del Gagini insieme ad Elnava De Rosa.

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

quattordici − undici =