Itinerari di gusto

Sua maestà l’arancina, la regina di Palermo: quale la più buona?

arancina

PALERMO. L’arancina è la regina indiscussa di Palermo e di tutta la Sicilia in generale. Ce la invidiano in tutto il mondo ed è ancora aperto il dibattito sul suo genere: sarà arancino o arancina?

A Palermo l’arancina è femmina e si mangia in qualsiasi momento della giornata. E’ un antipasto, una portata principale, uno spuntino e a volte anche un dessert.

Arancino o arancina?

La disputa sul genere è legata ai diversi dialettismi dell’Isola, lo scrittore Gaetano Basile ci dice che in italiano il frutto di una pianta viene declinato al femminile (dal melo la mela, dal pero la pera), allo stesso modo l’arancina, che richiama in forma e colore l’arancia è donna almeno nella parte occidentale dell’Isola, mentre in quella orientale sarebbe l’arancino, come lo stesso Camilleri ci dice ne “Gli arancini di Montalbano”.

Le varianti sono troppe per contarle, ma in vista della festa di Santa Lucia, che cade il 13 dicembre, vi proponiamo un giro per la città alla scoperta dei bar e rosticcerie dove poter gustare le più buone e gli abbinamenti più azzardati.

"

Dove mangiare una buona arancina

Il capoluogo siciliano è pieno di bar, locande, gastronomie e rosticcerie dove poter assaggiare queste piccole palle di ambrosia.

Alcuni si distinguono per gusto e particolarità e i cultori sanno bene quali locali scegliere per non rimanere delusi.

/

Il Bar Touring, con i suoi quattro punti vendita (in Via Lincoln, in Via A. De Gasperi, in Via R. Elena e in via Roma) sforna le classiche arancine alla carne e al burro ma anche agli spinaci, ai quattro formaggi, ai funghi e alla salsiccia e in occasione del 13 dicembre, anche quelle al cioccolato.

"/
L’arancina del bar Touring

Per il giorno di Santa Lucia il bar non accetta ordinazioni, segno di un gusto che fa l’eccellenza!

Il bar Massaro, meta prediletta di studenti e di lavoratori tra una pausa pranzo e l’altra, produce le arancine base, quella al burro e alla carne, ma anche al salmone, ai funghi e al cioccolato per i più golosi.

"

Quest’anno però si reinventa con una novità, l’arancina con sparacelli e salsiccia del maialino nero dei Nebrodi, la nuova nata è già super richiesta e in tanti non vedono l’ora di poterla assaggiare.

Arancina con sparacelli e salsiccia del maialino nero dei Nebrodi

Proposte prelibate, che incantano tutti i palati, quelle del bar Coast to Coast di Viale Campania. Tradizione certificata da una lunga storia di maestri specializzati nel campo enogastronomico, focalizzati nell’arte dell’arancina: dalle classiche alle varianti al gorgonzola, agli spinaci e alla salsiccia. Al cliente la scelta.

In occasione della festa di Santa Lucia del 13 dicembre propone anche le arancine al cioccolato e al tartufo, e per i più golosi anche le originali panelle dolci.

"/

I banconi del Bar Alba con i suoi due punti vendita vi attendono pieni zeppi di arancine ai funghi porcini, alla mozzarella, alla pancetta affumicata e al pecorino, oltre alle classiche.

Arancine al cioccolato e panelle dolci con crema e ricotta saranno la ciliegina sulla torta che renderanno un po’ più dolce la vostra sosta.

"/
Le arancine del Bar Alba

Altro locale storico per la sua offerta di arancine per tutti i gusti è il Bar Recupero in Via Malaspina. Una tappa obbligata per chi decide di fare l’arancina-tour.

"/

“Sono le più buone di Palermo” dice un signore al bancone. Un’icona nel panorama palermitano, Recupero propone arancine alla carne, al burro, agli spinaci, al riso Venere che gli conferisce un colore scuro, alla scamorza e al cioccolato.

Le arancine del Bar Recupero

Ke Palle – Arancine d’autore (quattro punti vendita in Via Maqueda, Via Sanlorenzo, Via E. Amari e Via Terrasanta) è il franchising nato in Sicilia che da qualche anno offre una vasta scelta di arancine “mille gusti diversi, utilizzando sempre ingredienti di alta qualità e lavorati con arte da chef esperti”.

"

Potrete gustare come ogni giorno le classiche, le arancine di pasta, quelle al forno, e le vulcaniche, in tantissime varianti.

"/
Le arancine di Ke Palle

La scelta è così ampia tutti i giorni da non poter pretendere di meglio.

Nella cultura siciliana Santa Lucia, la Santa che salvò l’isola dalla peste, è un vero e proprio giorno di festa e i palermitani coltivano la tradizione di pranzare fuori approfittando dell’offerta di arancine per tutti i gusti.. ma non solo.

A spiccare nella bellissima Via Maqueda che negli ultimi anni è stata rivalorizzata fino a diventare una strada ricca di luci, negozi e punti gastronomici, è il Makeda food&sweet, un bar che non è solo un bar, al suo interno potrete gustare ogni tipo di piatto della tradizione siciliana e non. Primi piatti, secondi, antipasti, dolci a volontà, per tutti i gusti.

Al suo secondo anno di attività è già diventato un punto di riferimento per i cultori del buon cibo e il 13 dicembre preparerà le classiche succulenti arancine alla carne, al burro, agli spinaci, al salmone e ai funghi e come specialità imperdibili, l’arancina al pistacchio e quella alla Nutella, con un invitante strato di zucchero all’esterno.

"/

Non resta che scegliere la meta preferita e buon appetito a tutti!

Condividi su:

Leave a Response

20 − quattordici =