Itinerari di gusto

“Costanza Challenge”, a Villa Costanza approda il format che “sfida” il vino

single image

PALERMO. Quei mattacchioni di Villa Costanza, come se non bastasse, se ne sono inventata un’altra. Fucina inesauribile di idee, di iniziative, ma soprattutto foriero portatore della filosofia del sano e della filiera corta, Marco Durastanti, il patron del noto ristorante pizzeria alle pendici di Monte Pellegrino, assieme alla sorella Costanza, ha ideato “Costanza Challenge”, un format di cene-degustazioni a cadenza bi-settimanale. Saranno sei gli appuntamenti ogni quattordici giorni a partire dal prossimo giovedì 7 febbraio e fino a giovedì 18 aprile.

Tutto nasce per gioco

«L’idea mi è nata perché con i miei colleghi sommelier – dice Marco – spesso degustiamo il vino giocando a nascondere dentro una sacca la bottiglia, cercando di dare sfogo alla memoria olfattiva e gustativa, provando ad indovinare vitigni, annata e zona di provenienza. Ecco, vorrei che la gente cominciasse a sforzarsi di usare olfatto e gusto, sensi ormai spesso dimenticati».

Menù vario, etichette a tema

Il format sarà questo: menù degustazione sempre diverso, composto da assaggi vari di antipasti, primi, secondi e pizze gourmet. Quattro diverse etichette di vini: tre saranno tutte a “tema” e accompagneranno il pasto; l’ultima, sul finale, sarà un passito di Pantelleria, una Malvasia passita o un Marsala dolce, e saranno in abbinamento al dessert. Tutto rigorosamente “made in Sicily”.

“Indovino il vino”

Al termine della degustazione delle prime tre portate su cui saranno espressi solo giudizi edonistici – e qui viene il bello – verrà proposta una singolare enosfida con una quinta bottiglia, bendata fino alla capsula da una sacca, in modo tale da celarne etichetta e ulteriori informazioni. Durante l’assaggio “misterioso” seguirà un breve quiz, da compilare su foglio nominale, sulle principali caratteristiche del vino.

Questi i parametri che saranno oggetto di domanda:

  • Vitigno o vitigni                         (1 punto)
  • Titolo alcolometrico               (1 punto)
  • Annata                                            (2 punti)
  • Nome cantina                             (3 punti)

La giuria si riserva, in pieno stile Alessandro Borghese in “4 Ristoranti”, di attribuire o meno un ulteriore punto come giudizio finale su eventuali ulteriori elementi indovinati, che potrebbe, dunque, confermare o sovvertire l’esito aritmetico del quiz. Come, ad esempio, l’indovinare il “nome” del vino oltre alla cantina di produzione o altre chicche di natura culturale. Al vincitore di “Costanza Challenge” andrà in regalo la stessa bottiglia oggetto della sfida alla cieca.

Due appuntamenti al mese

Start giovedì 7 febbraio, dicevamo. Si parte subito con un territorio oggi super vocato alla viticultura, da cui nasce una grandissima realtà degli ultimi anni: l’Etna. Saranno tre vini bianchi di questo territorio, infatti, ad accompagnare al pasto i commensali, i quali avranno occasione, quindi, di scaldare i motori, di chiacchierare, tra loro stessi o coi giudici, e di cominciare la volata finale verso la bottiglia misteriosa.

Questi i vini e le preparazioni in degustazione:
Etna Bianco “Mofete” Palmento Costanzo 2017 abbinato a crema di ceci e cozze fritte. “Ciuri” Terrazze dell’Etna 2016 abbinato a pizza gourmet stracciatella di bufala di Ragusa azienda Bubalus, broccoletto dell’orto di Ciaculli di Villa Costanza e bottarga di tonno. Etna Bianco Benanti 2016 abbinato ad involtino di pesce spatola con crema di mela e mandorle di Alia. Il vino misterioso, invece, sarà abbinato ad una pizza Cinisara Slow.

«Costanza Challenge è una sfida rivolta a tutti – conclude Marco Durastantisommelier, wine-lovers e semplici amanti della buona cucina o del buon vino. Sarà solo un divertimento genuino e simpatico tra gente che ama bere e mangiare».

Sei pronto? Se ami la tavola e la convivialità che essa genera, se ami metterti in gioco tra amici, il divertimento ti sta bussando alla porta.
Trenta i posti al massimo disponibili per ognuna delle sei cene in programma, tutte sempre arricchite da un tema differente. Consulta la pagina Facebook “Villa Costanza Ristorante Pizzeria” e prenota per l’evento al numero 091547027.

Villa Costanza
Via Pietro Bonanno, 42 – Palermo

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

cinque × 5 =