Food People

Smaltire i chili di troppo dopo le feste: consigli utili dell’esperto

smaltire i chili di troppo

PALERMO. Smaltire i chili di troppo dopo le feste, il tempo per rimandare è ormai scaduto.

Le feste natalizie si sa, sono un osso duro da digerire e da smaltire soprattutto. E’ fatto notorio che perdere peso e alleggerirsi dalle grande abbuffate costituisce uno dei buoni propositi per l’anno nuovo per almeno un italiano su due. Questa media aumenta se le feste natalizie le abbiamo trascorse in Sicilia, luogo in cui è impossibile resistere alle prelibatezze della cucina del territorio.

Come si può dire di no agli anelletti al forno della nonna o al panettone comprato da papà? Magari uno di quelli artigianali, soffici e ripieni di ogni prelibatezza? Impossibile.

Ma adesso è il momento della resa dei conti ecco dunque qualche consiglio utile per rimetterci in forma dopo le feste.

Abbiamo intervistato la Dott.ssa Liliana Semilia, biologa nutrizionista esperta in Nutrigenetica e Nutriceutica, che ci ha dato qualche suggerimento utile e sfatato qualche mito!

Dott.ssa Liliana Semilia

Regola n.1 Alimentazione sana

Per smaltire le grandi abbuffate natalizie, è necessario reintrodurre una sana alimentazione che ci dia tutto ciò che serve al nostro metabolismo. La Dott.ssa Liliana Semilia, biologa nutrizionista, ci ha immediatamente sfatato il mito del digiuno.”Il digiuno è severamente vietato. Spesso si commette l’errore di saltare i pasti e non c’è niente di più sbagliato“- così ci ha immediatamente ammonito la dottoressa sfatando il mito del digiuno.

Il digiuno, realizza l’effetto inverso, poichè causa un blocco del metabolismo“. Il consiglio della dottoressa è dunque quello di attivare una dieta per “compensazione” al fine di smaltire efficacemente le grande abbuffate delle feste natalizie. L’esperta ci invita dunque, ad effettuare pasti a base di legumi e/o di frutta. L’importante è non saltare il pasto! Legumi, frutta e verdura, rimangono sempre i più grandi alleati di una sana nutrizione.

Regola n.2 Esercizio fisico

Prima di ogni cosa rispolveriamo il nostro abbinamento in palestra. Molti di noi avranno abbandonato la buona e sana sala cardio-fitness dando posto al solo sollevamento pesi…di posate. E’ ora di tornare a fare belle passeggiate all’aria aperta. Lunghe camminate a passo veloce riattiveranno la vostra circolazione e metteranno in moto il nostro metabolismo. “L’attività fisica aiuta anche e soprattutto la psiche oltre al nostro sistema linfatico. Associare l’attività motoria ad una sana nutrizione ci avvicina all’idea di doverci mantenere in forma“, ha aggiunto inoltre la Dott.ssa Semilia “l’attività fisica, inoltre, combatte la ritenzione idrica“.

Sono iniziati i saldi per cui, uniamo utile e dilettevole. Scendete di casa a vedere se c’è ancora quel maglioncino che volevate comprare  con i saldi, ma dirigetevi a piedi verso il negozio. Sicuramente un negozio tira l’altro ed il gioco è fatto.

Regola n. 3 Bere tisane drenanti

L’uso e l’abuso di alcolici e bevande gasate durante le feste natalizie è un grande classico. Chi brinda all’ultimo dell’anno con un bicchiere di acqua gasata? Concediamoci un periodo alcol free per depurare il nostro organismo. Come la dott.ssa Semilia ci ha riferito: “gli alcolici sono particolarmente zuccherini e pieni di calorie. Questo non significa che dobbiamo privarci di una cena in compagnia o di non festeggiare insieme ancora le feste. Un altro mito da sfatare è proprio questo. Non priviamoci della convivialità della tavola. L’importante è saperci comportare e procedere dunque alla compensazione delle calorie“.

L’esperto consiglia di bere tanta acqua e qualche tisana drenante. Ne esistono veramente di tanti tipi. Particolarmente consigliate quelle ai semi di finocchio che stimolano la diuresi e permetteranno di ripulire il nostro organismo da tutte le scorie ingerite durante le feste.

Regola n. 4 Per smaltire i chili di troppo, iniziate subito!

Non aspettate la fine delle feste natalizie per cominciare a rimettersi in forma -conclude la Dott.ssa Semilia, esperta in nutrigenetica e nutricetica – cominciate sin da subito e procedete con la compensazione delle calorie e dei pasti“. Dunque, attendiamo l’ultima festa natalizia, quella del 6 gennaio, con pasti a base di sola frutta o sole zuppe di legumi, così da poter compensare il pasto che la Befana ci proporrà per chiudere in bellezza queste feste. In questo modo, non ci priveremo del piacere della tavola e del brindisi tra amici.

Non lasciamoci dunque abbindolare dai panettoni e dai pandori in saldo, di cui vi abbiamo già preannunciato, nei supermercati e mettiamoci subito in forma.

Ringraziamo la Dott.ssa Liliana Semilia per la sua disponibilità e cortesia. Ci ha confermato di essere già all’opera per aiutare i suoi pazienti a rimettersi in linea dopo le feste!

Condividi su:

Leave a Response

13 + tredici =