Curiosità

Latte di soia, riso, mandorla: attenzione alle bevande ricche di zucchero

single image

MILANO. Negli ultimi anni sempre più persone sostituiscono il latte vaccino con delle alternative vegetali. La scelta deriva da problemi di intolleranza al lattosio o da stili alimentari. Sugli scaffali dei negozi specializzati e in molti supermercati si trovano bevande vegetali di diverso tipo, ottenute da soia, mandorle, riso, farro, miglio, avena, kamut, cocco, nocciole, noci, anacardi, quinoa, grano saraceno.

Ognuno ha caratteristiche gustative e benefiche proprie. Non tutti ne conoscono le proprietà. E’ consigliabile privilegiare le bevande vegetali senza zucchero. Chi ama i sapori dolci deve optare verso bevande vegetali di riso, di mandorle e di cocco.

Se invece si cerca una bevanda proteica deve indirizzare la propria scelta verso bevande di soia, miglio, avena o kamut. Ecco le proprietà di quelle di soia, riso e mandorle.

Latte di soia

Pregi: proteico, più digeribile di quello vaccino, contiene grassi insaturi utili alla salute, preziosi aminoacidi essenziali, vitamine e sali minerali. Le proteine della soia svolgono un’azione di pulizia delle arterie, contribuendo ad abbassare il colesterolo cattivo e i trigliceridi.

Secondo alcuni studi gli isoflavoni della soia sono in grado di attenuare le vampate di calore durante la menopausa, diminuire i rischi di osteoporosi e contrastare sovrappeso e ipercolesterolemia. E’ meno costoso. Secondo i ricercatori della Università McGill tra le quattro diverse bevande vegetali (latte di mandorla, di soia, riso e cocco) il latte di soia è la bevanda più completa.

Difetti: La soia può far manifestare allergie nei soggetti sensibili. Anche se la pianta è redditizia ed ecosostenibile, spesso la sua coltura intensiva su scala industriale impiega alte quantità di pesticidi. Scegliere latte di soia biologico. E’ sempre meglio consumarlo con moderazione.

Latte di riso

Pregi: Perfetto per vegani e intolleranti al lattosio, ha un sapore piacevolmente dolce che lo rende ideale per la preparazione di dolci. Dal punto di vista nutrizionale, è ricco di carboidrati, pochi grassi saturi, ma molti acidi grassi polinsaturi, non contiene glutine. Ottimo per gli sportivi. Facilmente digeribile, può essere utile in caso di irregolarità intestinale e colon irritabile. E’ consigliabile optare per il latte di riso integrale di agricoltura biologica per evitare che la bevanda contenga prodotti chimici e inquinanti utilizzati in agricoltura.

Difetti: Il latte di riso ha un profilo nutrizionale meno equilibrato. Diversamente rispetto al latte di soia, è povero di proteine. Il contenuto di zuccheri è rilevante e il valore glicemico è più alto rispetto al latte di soia, per questo può essere controindicato per i diabetici. Risulta povero di vitamine e minerali (calcio, A, D e B12), a meno che questi nutrienti non vengano aggiunti. Per questo motivo, è meglio scegliere il latte di riso arricchito.

Latte di mandorla

Benefici: È un latte vegetale digeribile e molto completo sul piano nutrizionale. Ha caratteristiche simili al latte di soia, pur avendo alcune specificità. Il contenuto di grassi insaturi, antiossidanti e minerali, unito all’assenza di colesterolo, ne fanno una bevanda ottima per il cuore e per il cervello.

Contiene più calcio rispetto alle altre bevande vegetali, per questo può essere indicato anche per i bambini o per contrastare l’osteoporosi. Diversamente dal latte vaccino e dalle bevande di soia, il latte di mandorla non contiene ormoni o isoflavoni. Contiene vitamina E (prezioso antiossidante), vitamina A, vitamina D, proteine, zinco, calcio, ferro, magnesio, potassio, acidi grassi benefici e fibre. Il latte di mandorla è un prezioso alleato anche della bellezza di unghie, capelli e pelle, grazie alla presenza di vitamina B2.

Difetti: potrebbe inibire l’assorbimento dello iodio e dunque creare problemi alla tiroide, non è  adatto per i neonati.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

quindici + undici =